Si viene e si va cercandoci un senso, che poi alla fine Il senso è tutto qua. Ligabue

Ligabue: “Si viene e si va cercandoci un senso, che poi alla fine Il senso è tutto qua”.

Si viene e si va cercandoci un senso,
che poi alla fine Il senso è tutto qua.
Ligabue

 

Luciano Ligabue nasce nel 1960 a Correggio e, ad oggi, viene considerato una tra le figure musicali italiane più importanti e che hanno segnato la storia della musica.

I primi concerti d’esordio li ebbe nella sua cittadella emiliana, in un circolo culturale e con il gruppo di cui faceva parte: “Orazero“. Un’esordio e una gavetta lunghissimi, difatti a 27 anni, l’artista, girovagava ancora per locali senza meta artistica precisa.

Ricordiamo, però, due date importanti che permisero l’incisione del primo disco del gruppo, 45 giri, e che quindi segnarono la loro vera prima entrata, nel mondo della musica:

  • Nel 1987, quando Pierangelo Bertoli pubblicò, nel suo album “Sogni di rock and roll“, una canzone di Ligabue;
  • Nel luglio, dello stesso anno, quest’ultimo e il suo gruppo vinsero il concorsoTerremoto rock“;

 

Condividilo:

Strade troppo strette e diritte per chi vuol cambiar rotta oppure sdraiarsi un po'. Luciano Ligabue

Ligabue: “Strade troppo strette e diritte per chi vuol cambiar rotta oppure sdraiarsi un po’”.

Strade troppo strette e diritte per chi vuol cambiar rotta oppure sdraiarsi un po’.
Ligabue

 

Luciano Ligabue, detto anche Liga, nasce a Correggio, il 13 marzo del 1960; egli è un grande musicista, oltre che famoso cantautore e produttore cinematografico.

Ligabue ha detenuto il Record europero di spettatori paganti nel concerto di Campovolo, nel 2005, superato da Vasco Rossi, nel 2017, durante il Modena Park.

Ricordiamo i numerosi premi vinti: oltre 60 per l’attività musicale, 5 per l’attività di scrittura e altri 12 per l’attività cinematografica.

Condividilo:

Fernando Pessoa: "Non apprezza la libertà chi non ha mai conosciuto la costrizione".

Fernando Pessoa: “Non apprezza la libertà chi non ha mai conosciuto la costrizione”.

Non apprezza la libertà chi non ha mai conosciuto la costrizione.
Fernando Pessoa

 

Fernando Antonio Nogueira Pessoa nasce a Lisbona, il 13 giugno del 1888, e muore nella stessa città, il 30 novembre del 1935; egli  è stato un grande poeta, scrittore e aforista.

Fernando Pessoa è considerato, oggi, con Pablo Neruda, il poeta più importante del Novecento.

Visse per molto tempo, durante la giovinezza, in SudAfrica; questo lo portò a studiare e così conoscere molto bene la lingua inglese.

Pessoa non trovò espressione artistica solo nella letteratura però, ma anche nella pubblicità e nel giornalismo.

 

 

Condividilo:

Ernest Hemingway: "Dobbiamo abituarci all'idea che ai più importanti bivi della nostra vita non c'è segnaletica".

Ernest Hemingway: “Dobbiamo abituarci all’idea che ai più importanti bivi della nostra vita non c’è segnaletica”.

Dobbiamo abituarci all’idea che ai più importanti bivi della nostra vita non c’è segnaletica.
Ernest Hemingway

 

Ernest Miller Hemingway nasce a Oak Park, nel 1899, e muore nel Kethum, nel 1961.

Hemingway fu un grande scrittore e giornalista americano.

Fu soprannominato Papa e fece parte della comunità di espatriati americano a Parigi, ovvero “la Generazione perduta”, nel pieno degli Anni Venti.

A Hemingway venne consegnato il Premio Pulitzer nel 1953 e il Premio Nobel per la Letteratura l’anno successivo.

Condividilo:

Confucio: "Il saggio esige il massimo da sé, l'uomo da poco si attende tutto dagli altri"

Confucio: “Il saggio esige il massimo da sé, l’uomo da poco si attende tutto dagli altri”.

Il saggio esige il massimo da sé,

l’uomo da poco si attende tutto dagli altri”.

Confucio

 

Confucio nasce il 27 settembre del 551 a C.  e muore l’11 aprile del 479 d C.

Confucio è stato un filosofo cinese,  promotore di un pensiero originale, in quanto ha cercato di dare indicazioni all’uomo su come vivere al meglio la propria esistenza, considerando tutti gli aspetti della vita umana.

Finché in vita, Confucio ebbe una discreta cerchia di discepoli, ma fu dopo la sua morte che nessuna delle correnti filosofiche successive poté prescindere dal confrontarsi con il suo pensiero.

Condividilo:

Montaigne: "Anche sul trono più elevato del mondo si è pur sempre seduti sul proprio se sedere"

Michel de Montaigne: “Anche sul trono più elevato del mondo si è pur sempre seduti sul proprio se sedere”.

Anche seduti sul trono più elevato del mondo si è pur sempre seduti sul proprio sedere.

Michel de Montaigne

 

Michel de Montaigne nasce in Francia nel febbraio nel 1533 e muore nel 1592; egli è stato un filosofo, scrittore e politico francese.

Montaigne nacque da una famiglia nobile, ma come racconta lo stesso autore fu affidato ad una balia che viveva in un povero villaggio affinchè si abituasse al mondo umile e povero; infatti solo a 3 anni venne portato al castello e gli fu dato come precettore un medico tedesco.

Condividilo:

Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso Lev Tolstoy

Lev Tolstoy: “Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso”.

Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso

Lev Tolstoy

 

Lev Tolstoy  nasce in Russia il 9 settembre del 1828 e muore il 20 novembre 1910; egli è stato uno scrittore, filosofo, educatore e attivista russo.

Lev Tolstoy diventa celebre in patria grazie ad una serie di racconti giovanili sulla dura realtà della guerra.

Tolstoy  acquistò presto anche un successo mondiale con opere come”Guerra e pace” e “Anna Karenina”; a questi  successi seguirono libri di narrativa rivolti all’interpretazione dei personaggi e alle riflessioni etiche.

 

Condividilo:

Non c'è nulla di nobile nell'essere superiore a qualcun altro. La vera nobiltà consiste nell'essere superiore a chi eravamo ieri. Hernest Hemingway

Hernest Hemingway: “Non c’è nulla di nobile nell’essere superiore a qualcun altro. La vera nobiltà consiste nell’essere superiore a chi eravamo ieri”.

Non c’è nulla di nobile nell’essere superiore a qualcun altro.
La vera nobiltà consiste nell’essere superiore a chi eravamo ieri.

Hernest Hemingway

 

Ernest Miller Hemingway è nato a Oak Park, il 21 luglio del 1899, ed è morto nel Ketcum, il 2 luglio del 1961.

Hemingway è stato un grande scrittore e giornalista americano, autore di diversi romanzi e racconti.

La sua vita fu turbolenta, con 4 matrimoni e diverse relazioni sentimentali.

Nel 1953 Hemingway ricevette il Premio Pulitzer per “Il vecchio e il mare”, e il Premio Nobel per la Letteratura nel 1954.

Il suo stile viene ricordato per l’essenzialità e le frasi paratattiche; con protagonisti dei suoi scritti sempre uomini dall’indole stoica, che mostrano sempre “grazie” anche nei momenti di maggior disagio.

Condividilo:

Luciano Liganue: "Come ci frega l'amore, dà degli appuntamenti e poi viene quando gli pare".

Luciano Liganue: “Come ci frega l’amore, dà degli appuntamenti e poi viene quando gli pare”.

Come ci frega l’amore,
dà degli appuntamenti e poi viene quando gli pare.

Luciano Ligabue

 

Luciano Ligabue nasce a Correggio, il 13 marzo del 1960; egli è considerato, oggi, uno tra gli esponenti principali della musica internazionale.

Ha ricevuto diversi premi:

  • 2 Targhe Tenco;
  • 1 Premio Tenco;
  • 1 Premio Le parole della musica;
  • 1 Premio Lunezia, per il valore musical-letteraio dell’album Miss Mondo;

Ma non solo: abbiamo un totale di oltre 60 premi per l’attività musicale e 5 per l’attività di scrittore.

Riccordiamo la detenzione del Record Europeo di spettatori paganti per un concerto di un singolo artista nel 2005, con 165.264 persone a Campovolo.

Condividilo:

Ligabue: "Porti addosso qualche segno proverò a tirarteli via, posso solo questo sogno, scusa per la mia fantasia".

Ligabue: “Porti addosso qualche segno proverò a tirarteli via, posso solo questo sogno, scusa per la mia fantasia”.

Porti addosso qualche segno proverò a tirarteli via,
posso solo questo sogno,
scusa per la mia fantasia.

Luciano Ligabue

 

Luciano Riccardo Ligabue, noto più semplicemente come Ligabue o Liga, nasce a Correggio, il 13 marzo del 1960.

Ligabue è un grande cantautore, musicista e produttore discografico italiano.

Ligabue ha vinto diversi premi per la sua carriera musicale, in totale più di 60, e 5 per le attività di scrittore, oltre che le 12 onorificenza per l’attività cinematografica.

 

Condividilo:

Vivi come in punto di morte vorresti aver vissuto Confucio

Confucio: “Vivi come in punto di morte vorresti aver vissuto”.

Vivi come in punto di morte vorresti aver vissuto

Confucio

 

Confucio nasce il 28 settembre 551 a C. e muore 11 aprile a C.; egli è stato un filosofo cinese.

Fu il promotore di un pensiero nuovo: egli cercò di dare una serie di indicazioni relative a quale sia il modo migliore in cui l’uomo può condurre la propria esistenza.

Il pensiero di Confucio è diventato determinante per lo sviluppo del pensiero cinese; infatti nessuna delle successive scuole di pensiero potè prescindere dal confrontarsi con quella che possiamo considerare la sua figura fondatrice.

Condividilo:

Vivi con quelli che possono renderti migliore e che tu puoi rendere migliori. C'è un vantaggio reciproco, perché gli uomini, mentre insegnano, imparano. Seneca

Seneca: “Vivi con quelli che possono renderti migliore e che tu puoi rendere migliori. C’è un vantaggio reciproco, perché gli uomini, mentre insegnano, imparano”.

Vivi con quelli che possono renderti migliore e che tu puoi rendere migliori.
C’è un vantaggio reciproco, perché gli uomini, mentre insegnano, imparano.

Seneca

Lucio Anneo Seneca nasce a Corduba il 4 a.C. e muore a Roma nel 65 d.C.

Seneca è stato un grande filosofo, drammaturgo e politico romano, nello specifico fu senatore e questore donando impulso riformatore al sistema politico.

Seneca è stato anche tutore e precettore del futuro Imperatore Nerone.

Passato il periodo della “quinquennio di buon governo” dal 54 al 59 d.C., in cui Nerone governò sotto tutela di Seneca, il rapporto tra i due si raffreddò e Seneca fu costretto al suicidio dallo stesso Imperatore Nerone.

Condividilo:

Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere. Charles Baudelaire

Charles Baudelaire: “Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere”.

Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere.

Charles Baudelaire

 

Charles Pierre Baudelaire nasce a Parigi nel 1821 e muore nella stessa città nel 1867; egli è stato un noto scrittore, poeta, aforista, critico letterario e d’arte francese.

Baudelaire è l’esponente più importante del Simbolismo e l’anticipatore del Decadentismo, con la sua più famosa opera “I fiori del male“.

Egli viene preso come esempio dai poeti maledetti, come Verlaine, Rimbaud e Mallarmé, e dagli scapigliati italiani, come Emilio Praga o Dino Campana.

Condividilo:

Puoi contare solamente su te stesso, la cavalleria non sta arrivando. Christopher Paul Gardner

Christopher Paul Gardner: “Puoi contare solamente su te stesso, la cavalleria non sta arrivando”.

Puoi contare solamente su te stesso, la cavalleria non sta arrivando.

 

Christopher Paul Gardner

 

Christopher Paul Gardner nasce nel Milwaukee, il 9 febbraio del 1954; egli è un imprenditore americano, oggi presidente e proprietario della Christopher Gardner International Holdings.

Nel 2006 viene pubbliato il suo libro di memorie, La ricerca della felicità, che tratta la sua vita in povertà durante gli Anni Ottanta. Da questo, poi, venne tratto l’omonino film con la regia di Gabriele Muccino e Will Smith come protagonista.

Condividilo:

Se qualcuno ti resta accanto nei momenti peggiori, allora merita di essere con te nei momenti migliori. Madre Teresa di Calcutta

Madre Teresa di Calcutta: “Se qualcuno ti resta accanto nei momenti peggiori, allora merita di essere con te nei momenti migliori”.

Se qualcuno ti resta accanto nei momenti peggiori, allora merita di essere con te nei momenti migliori.

Madre Teresa di Calcutta

 

Madre Teresa di Calcutta nasce  a Skopje, il 26 agosto del 1910, e muore a Calcutta, il 5 settembre del 1997.

Madre Teresa è stata una religiosa di fede cattolica, albanese naturalizzata indiana.

La si ricorda come fondatrice della congregazione religiosa delle Missionarie della carità, oltre che per il Premio Nobel per la Pace del 1979, per il suo lavoro tra le vittime della povertà di Calcutta.

Madre Teresa viene è stata proclamata beata da Papa Giovanni Paolo II, nel 2003, e santa dal Papa Francesco nel 2016.

Condividilo:

"Chi insegnasse gli uomini a morire insegnerebbe loro a vivere" Montaigne

Montaigne: “Chi insegnasse gli uomini a morire insegnerebbe loro a vivere”.

“Chi insegnasse gli uomini a morire insegnerebbe loro a vivere”

Montaigne

Michel de Montaigne nasce in Francia il 28 febbraio 1533 e muore il 13 settembre 1592 ; egli è stato un filosofo, scrittore, politico francese.

La sua opera più importante sono i “Saggi“, un insieme non ordinato di pensieri; si tratta di un’opera in movimento infatti ne furono pubblicate diverse edizioni .

In essi è presente anche una dedica al lettore, dove Montaigne afferma che questo libro è un “libro sincero“, non scritto per avere gloria o riconoscimento, ma per scopo privato, affinchè alla sua morte i suoi parenti possano ricordarlo per le sue qualità e i suoi difetti.

Condividilo:

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso" Confucio

Confucio: “Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso”.

“Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso”

Confucio

Confucio nasce il 28 settembre 551 a C. e muore 11 aprile 479 a C.; egli è stato un filosofo cinese.

Confucio ancora bambino perde il padre e viene allevato dalla madre che riesce a garantirgli un’istruzione ottimale,  a dispetto delle condizioni economiche in cui vivono.

Confucio  si rende protagonista di una scalata sociale che gli permette di entrare tra gli Shi, una classe sociale emergente a metà tra la nobiltà e la popolazione comune che comprendeva uomini di origini modeste ma di grande talento, riuscendo a raggiungere una posizione elevata in virtù della proprie capacità intellettuali.

Condividilo:

"La vita è veramente molto semplice; noi insistiamo nel renderla complicata". Confucio

Confucio: “La vita è veramente molto semplice; noi insistiamo nel renderla complicata”.

“La vita è veramente molto semplice; noi insistiamo nel renderla complicata”.

Confucio

Confucio nasce a Zou nel 551 aC. e muore nel 479 aC. a 72 anni ; egli é stato un filosofo cinese.

Confucio segue uno stile di vita moderato, decidendo di vivere in campagna, per avere una vita appartata contraddistinta da digiuni e dalla trasmissione del sapere.

Per Confucio la lealtà e il rispetto del prossimo sono considerate come doti importantissime; così come la riflessione e la conoscenza, che hanno come fine il miglioramento di se stessi e degli altri.

 

Condividilo:

"Per essere felici bisogna credere anzitutto nella possibilità di esserlo: io adesso ci credo" Lev Tolstoj

Lev Tolstoy: “Per essere felici bisogna credere anzitutto nella possibilità di esserlo: io adesso ci credo”.

“Per essere felici bisogna credere anzitutto nella possibilità di esserlo: io adesso ci credo”

Lev Tolstoj

Lev Tolstoj nasce il 9 settembre  1828 e muore il 20 novembre 1910; egli è stato scrittore, filosofo, educatore e attivista russo.

Lev Tolstoj ebbe una vita lunga e tormentata, con una costante evoluzione interiore.

Tolstoj lottò con se stesso e con il mondo , e questo combattimento costante alimentò senza sosta l’impulso creativo.

Condividilo:

"Se ne intendeva, mi pare colui che disse che un buon matrimonio si compone di una moglie cieca e di un marito sordo". Michel de Montaigne

Montaigne: “Se ne intendeva, mi pare colui che disse che un buon matrimonio si compone di una moglie cieca e di un marito sordo”.

“Se ne intendeva, mi pare colui che disse che un buon matrimonio si compone di una moglie cieca e di un marito sordo”.

Michel de Montaigne

Michel de Montaigne nasce in Francia il 28 febbraio 1533 e muore il 13 settembre 1592; egli è stato un filosofo, politico, scrittore francese.

Michel de Montaigne nel 1565 sposò Francoise de La Chassaigne, più giovani di dodici anni, con lei ebbe sei figlie,  di cui ne sopravvisse solo una.

Per Montaigne il matrimonio non aveva un grande valore: i coniugi infatti dormivano separati, cosa frequente all’epoca, e Montaigne preso dai suoi impegni lasciava volentieri la gestione delle sue proprietà alla consorte.

Condividilo:

Luciano Ligabue: "Questa è la mia vita, se entri chiedimi il permesso."

Luciano Ligabue: “Questa è la mia vita, se entri chiedimi il permesso”.

“Questa è la mia vita, se entri chiedimi il permesso”

Luciano Ligabue

Questa frase è di Luciano Ligabue ed è contenuta nella canzone “Questa è la mia vita“.

Luciano Ligabue nasce a Correggio, il 13  marzo 1960, ed è uno dei più grandi cantautori italiani.

Ligabue oltre a scrivere canzoni di successo si è anche dedicato alla scrittura di libri e ha scelto anche di scrivere la sceneggiatura di un film: “Radio Freccia“.

Suo è uno dei concerti con maggior numero di persone partecipanti che si tenne a Campovolo , durante il quale il cantante si alterna su quattro palchi diversi: uno principale, uno per esibirsi acusticamente, uno per esibirsi col violinista Pagani e un altro per cantare con la sua vecchia band i “ClanDestino“.

Condividilo:

Luciano Ligabue: "Ho messo via un bel po' di cose ma non mi spiego mai perché, io non riesca a metter via te."

Luciano Ligabue: “Ho messo via un bel po’ di cose ma non mi spiego mai perché, io non riesca a metter via te”.

“Ho messo via un bel po’ di cose ma non mi spiego mai perché, io non riesca a metter via te.”

Luciano Ligabue

 

Questa frase è di Luciano Ligabue ed è presente nella canzone “Ho messo via“.

Luciano Ligabue, conosciuto come Liga, è nato a Correggio il 13 marzo 1960; ed è uno dei più grandi cantautori italiani.

La svolta nella sua carriera arriva nel 1995 con l’album Buon compleanno Elvis che vende oltre 1.200.000 copie e che contiene la canzone “Certe notti” che vince la Targa Tenco come migliore canzone dell’anno.

Condividilo:

Luciano Ligabue: "Si fa presto a cantare che il tempo sistema le cose, si fa un pò meno presto a convincersi che sia così"

Luciano Ligabue: “Si fa presto a cantare che il tempo sistema le cose, si fa un pò meno presto a convincersi che sia così”.

“Si fa presto a cantare che il tempo sistema le cose, si fa un pò meno presto a convincersi che sia così”.

Luciano Ligabue

Quasta frase è contenuta nella canzone “L’odore del sesso” di Luciano Ligabue.

Luciano Ligabue, conosciuto con il nome di Liga, è un cantautore, musicista, scrittore e produttore discografico.

Ligabue è nato a Correggio il 13 marzo 1960.

Ligabue è uno dei cantati italiani più noti ed ha ricevuto due Targhe Tenco, un Premio Tenco, un Premio Le parole della musica e un Premio Lunezia.

Nel 2005 a Campovolo ha ottenuto il record europeo di spettatori paganti per un concerto fatto da un solo cantante.

Condividilo:

Lev Tolstoj: "Non v'è grandezza dove non ci sono semplicità, bontà e verità".

Lev Tolstoj: “Non v’è grandezza dove non ci sono semplicità, bontà e verità”.

“Non v’è grandezza dove non ci sono semplicità, bontà e verità”.

Lev Tolstoj

Lev Tolstoj nasce in Russia il  9 settembre 1828 e muore il 20 novembre 1910; è stato un filosofo, scrittore, educatore, attivista russo.

Nell’ultimo periodo della sua vita Tolstoj scrive molto, il suo scopo è quello di diffondere il suo pensiero religioso. Di fatto nelle sue opere Tolstoj affronta molti temi, tutti sempre tesi verso l’uomo e il suo dubbio esistenziale.

Condividilo:

Lev Tolstoj: "Tutte le idee che hanno enormi conseguenze sono sempre idee semplici".

Lev Tolstoj: “Tutte le idee che hanno enormi conseguenze sono sempre idee semplici”.

“Tutte le idee che hanno enormi conseguenze sono sempre idee semplici”

Lev Tolstoj

Lev Tolstoj nasce in Russia il 9 settembre e muore il  20 novembre 1910 a causa di una polmonite; egli è stato un filosofo, scrittore, attivista russo.

Lev Tolstoj perde la madre quando ha solo due anni e rimane pultroppo orfano all’età  di nove anni.

Lev Tolstoj viene cresciuto da una zia che gli permette di  frequentare l’Università, anche se non riesce a completare gli studi.

Nel 1860 perde il fratello e l’evento lo lascia molto turbato, decide di sposarsi con Sofia Andrèevna Behrs, ed il matrimonio gli permette di raggiungere uno stato  di tranquillità; in questi anni, infatti, pubblica i suoi capolavori “Guerra e pace” e “Anna Karenina“.

Condividilo:

Lev Tolstoj: "L'uomo ama,non perché sia suo interesse amar questo o quello, ma perché l'amore è l'essenza dell'anima sua: perché non può non amare".

Lev Tolstoj: “L’uomo ama, non perché sia suo interesse amar questo o quello, ma perché l’amore è l’essenza dell’anima sua: perché non può non amare”.

“L’uomo ama, non perché sia suo interesse amar questo o quello,

ma perchè l’amore è l’essenza dell’anima sua: perchè non può non amare”.

Lev Tolstoj

Lev Tolstoj nasce in Russia il 9 settembre 1828 e muore il 20 novembre 1910.

Egli è stato uno scrittore, filosofo ed educatore russo.

Lev Tolstoj divenne celebre in Russia grazie ad un gruppo di scritti giovanili sulla realtà della guerra, mentre ottenne il successo internazionale grazie ai romanziGuerra e pace “e “Anna Karenina” a cui seguirono altre opere sempre rivolte all’introspezione dei personaggi e all’etica.

La fama dello scrittore è anche legata al suo pensiero pedagogico, filosofico e religioso, che ispirarono la condotta non violenta dei tolstoiani e del Mahatma Gandhi.

Condividilo:

Lev Tolstoj: "Vi è un solo modo per vivere felici: vivere per gli altri".

Lev Tolstoj: “Vi è un solo modo per vivere felici: vivere per gli altri”.

“Vi è un solo modo per vivere felici: vivere per gli altri”

Lev Tolstoj

Lev Tolstoj nasce in Russia il 9 settembre 1828 e muore il 20 novembre del 1910; egli è stato uno scrittore, filosofo, educatore, attivista russo.

Lev Tolstoj nel 1851 si arruola come ufficiale e partecipa alla guerra di Crimea, dove viene in contatto diretto con la morte. Nel 1860 perde il fratello, questo evento lo lascia molto turbato. Dopo questo periodo difficile, decide di sposarsi e il matrimonio gli permette di raggiungere uno stato di serenità stabile.

In questi anni nascono i due suoi capolavori più importanti “Guerra e pace” e “Anna Karenina“.

Condividilo:

Lev Tolstoj: "Non c'è nulla di più forte di quei due combattenti là: tempo e pazienza".

Lev Tolstoj: “Non c’è nulla di più forte di quei due combattenti là: tempo e pazienza”.

“Non c’è nulla di più forte di quei due combattenti là: tempo e pazienza”

Lev Tolstoj

Lev Tolstoj nasce il 9 settembre 1828 nella tenuta Jasnaja Poljana e muore il 20 novembre 1910; egli è stato uno scrittore, filosofo, educatore, attivista sociale russo.

Lev Tolstoj in gioventù s’inscrive all’università di Kazan, prima alla facoltà di filosofia e poi, l’anno dopo, a quella di giurisprudenza, ma a causa del suo scarso impegno non riuscirà mai a conseguire la laurea.

Si occuperà da solo della propria istruzione, ma questa formazione da autodidatta lo porterà a provare un senso di disagio nei confronti della società.

Condividilo:

Alda Merini: "Ogni ruga sui nostri volti è una storia vissuta con coraggio, con orgoglio, sorriso, pianto, amore. Sono come le parole d'un libro aperto sfogliato dal tempo davanti agli occhi del mondo."

Alda Merini: “Ogni ruga sui nostri volti è una storia vissuta con coraggio, con orgoglio, sorriso, pianto, amore. Sono come le parole d’un libro aperto sfogliato dal tempo davanti agli occhi del mondo.”

“Ogni ruga sui nostri volti è una storia vissuta con coraggio, orgoglio, sorriso, pianto, amore.
Sono come le parole d’un libro aperto sfogliato dal tempo davanti agli occhi del mondo.”
(Alda Merini)

Questa frase è di Alda Merini, nata a Milano nel 1931 e morta nel 2009, sempre a Milano. La Merini è stata una grande poetessa e scrittrice italiana. Dopo aver frequentato il ciclo elementare con ottimi risultati , il padre le impone di frequentare i tre anni di avviamento al lavoro. A 15 anni esordisce come scrittrice, grazie ad una sua insegnante delle medie, così successivamente viene in contatto con Giacinto Spagnoletti che divenne la sua guida in modo da valorizzare il suo talento letterario. Dal 1947 la Merini incorre nei suoi primi problemi di salute che la porteranno a passare alcuni anni in una clinica psichiatrica. Dopo questo periodo escono i suoi testi più intensi e drammatici tra cui “La Terra Santa”con il quale la scrittrice vincerà nel 1993 il Premio Librex Montale.

Il tempo, la nostalgia, il piacere del ricordo dei tempi andati e delle cose a cui siamo affezionati perché ci ricordano emozioni passate, anche se oggi possono essere considerati vintage, sono dei temi ricorrenti negli aforismi di intellettuali ed artitsti. Altri aforismi e citazioni sulle rughe e sul tempo che puoi trovare nel nostro portale messaggi-online.it :

L.Ligabue: Conosco le certezze dello specchio. E il fatto che da quelle non si scappa.

Condividilo:

La tristezza è causata dall'intelligenza. Più comprendi certe cose, e più vorresti non comprenderle. Charles Bukowski

Charles Bukowski: “La tristezza è causata dall’intelligenza. Più comprendi certe cose, e più vorresti non comprenderle”.

La tristezza è causata dall’intelligenza.
Più comprendi certe cose, e più vorresti non comprenderle.
Charles Bukowski

 

Henry Charles Hank Bukowski Jr. è nato ad Andernach, il16 agosto nel 1920 e morto a Los Angeles nel 1994.

Ricordato anche con lo pseudonimo Henry Chinaski, egli è stato uno tra i più grandi poeti e scrittori americani del Novecento.

Condividilo: