Benvenuti su Messaggi-Online.it, la risorsa italiana per i messaggi, gli sms, le frasi da inviare a propri partners, amici, nemici, parenti.

Abbiamo voluto creare questo sito, per venire incontro a chi, molto spesso si trova a dover scrivere un messaggio, d’amore alla persona amata, oppure romantico ad un persona che vuole conquistare, oppure divertente per far ridere un amico/amica, ma è a corto idee…
Niente paura ci pensa Messaggi-Online.it, abbiamo un archivio migliaia di messaggi già pronti, divisi nelle più svariate categorie e sottocategorie, che potete trovare alla vostra destra, utili per tutte le occasioni, i messaggi sono aggiornati settimanalmente soprattutto grazie al vostro contributo, infatti per far crescere a dismisura il nostro archivio di messaggi vi chiediamo di segnalarci tutti i messaggi che conoscete, che saranno messi il più presto possibile online con il vostro nome!!

Potrete inviare i messaggi che volete via mail (in modo assolutamente gratuito), inserendo la mail della persona a cui volete mandarlo, e in pochi secondi il destinatario si troverà nella propria casella mail un messaggio inviato da voi!

0
Se il destino è contro di noi, peggio per lui.

Se il destino è contro di noi, peggio per lui.

Se il destino è contro di noi, peggio per lui.

La frase “se il destino è contro di noi, peggio per lui” viene spesso attribuita al poeta e scrittore Gabriele d’Annunzio. L’attribuzione però non è affatto certa, è certo invece che non è presente in nessuna delle sue opere scritte, non potendo escludere a priori che sia stata pronunciata dal d’Annunzio e riportata .

E’ invece certo che “se il destino è contro di noi, peggio per lui” è il motto del Reggimento Tuscania. Questo reggimento è meglio noto come 1° Reggimento Carabinieri Paracadutisti “Tuscania” . Si tratta di un corpo scelto delle forze armate impiegato nelle operazioni più delicate sia in ambito interno ( antiterrorismo in particolare ) che estero ( missioni fuori area ).

La frase si trova spesso coniugata anche in prima persona singolare, nella forma “Se il destino è contro di me, peggio per lui” e in rete si trovano alcuni siti che la attribuiscono a Jim Morrison , ma anche in questo caso non vi sono riscontri. In questa forma non ha alcun legame col motto del reggimento paracadutisti Tuscania, perdendone il senso plurale e di sostegno collettivo contro condizioni avverse, tipico di un corpo armato.

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni sulla vita e sull'uomo , , -
0
I sintomi di una società condannata secondo Ayn Rand.

Ayn Rand: Quando ti rendi conto che, per produrre, è necessario ottenere Il consenso di coloro che non producono nulla … la tua società è condannata

Quando ti rendi conto che, per produrre, è necessario ottenere Il consenso di coloro che non producono nulla;
quando hai la prova che Il denaro fluisce a coloro che non commerciano con merci, ma con favori;
quando capisci che molti si arricchiscono con la corruzione e l’influenza, più che di lavoro, e che le leggi non ci proteggono da loro, ma al contrario, essi sono protetti dalle leggi;
quando ti rendi conto che la corruzione è ricompensata e l’onestà diventa auto-sacrificio;
allora puoi affermare, senza paura di sbagliarti, che la tua società è condannata.

( Ayn Rand )

Questa frase è tratta dal romanzo distopico “La rivolta di Atlante” di Ayn Rand ( Atlas Shrugged , il titolo in lingua originale ) .

Ayn Rand è stata una scrittrice e filosofa statunitense di origine russa, ispiratrice della corrente filosofica chiamata oggettivismo. Nacque a San Pietroburgo nel 1905 con il nome originario di Alisa Zinov’evna Rozenbaum , poi cambiato in Ayn Rand O’ Connor , e morì a New York nel 1982.

L’oggettivismo riprende diverse istanze del liberalismo , dell’individualismo e del libertarismo, sviluppando i concetti di “egoismo razionale” e “individualismo etico” .

L’individuo deve amare se stesso ma senza danneggiare gli altri , rifiutando categoricamente ogni forma di violenza o sopraffazione per diffondere e promuovere i propri valori.

L’oggettivismo , pur proponendosi come filosofia che abbraccia tutta l’esistenza umana e dell’individuo, in ambito economico è fortemente a favore del capitalismo. Del capitalismo elogia il cosiddetto “egoismo costruttivo” : nel perseguire il proprio benessere in una economia di mercato, l’individuo genera indirettamente benessere anche per gli altri.

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in citazioni sulla storia , , -
0
Una nazione che si tassa nella speranza di diventare prospera è come un uomo in piedi in un secchio, che cerca di sollevarsi tirando il manico ( Winston Churchill )

W.Churchill: Una nazione che si tassa nella speranza di diventare prospera è come un uomo in piedi in un secchio che cerca di sollevarsi tirando il manico

Una nazione che si tassa nella speranza di diventare prospera è come un uomo in piedi in un secchio,
che cerca di sollevarsi tirando il manico

( Winston Churchill )

Questa frase è di Winston Churchill , un politico conservatore liberale che è stato uno dei personaggi più influente del ‘900 . Guida ideale della coalizione alleata nella seconda guerra mondiale , come primo ministro britannico , ha contribuito a liberare l’europa dall’occupazione nazifascista. Alcide De Gasperi , con cui più volte si incontrò e collaborò, lo definì “uno dei più grandi protagonisti della vita politica del nostro secolo”.

Gran parte della sua carriera politica si svolse sotto l’ala del partito conservatore , ma in alcune fasi aderì anche al partito liberale. Si può dire che è stato uno dei massimi esponenti del conservatorismo liberale, quella corrente di pensiero che tende a prendere istanze sia dal conservatorismo che dal liberalismo.

La versione originale di questa frase è la seguente ed è stata pronunciata a Malmesbury, il 18 Dicembre 1904 :

A country which tries to tax itself into prosperity is like a man standing in a bucket and endeavouring to lift himself up by the handle.

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni Politica , , , -
0
Alcuni vedono l'impresa privata come una tigre feroce da abbattere. Altri la vedono come una mucca da mungere. Non abbastanza persone la vedono come un robusto cavallo che traina un solido carro. ( Winston Churchill )

W.Churchill: Alcuni vedono l’impresa privata come una tigre feroce da abbattere. Altri la vedono come una mucca da mungere.

Alcuni vedono l’impresa privata come una tigre feroce da abbattere.
Altri la vedono come una mucca da mungere.
Non abbastanza persone la vedono come un robusto cavallo che traina un solido carro.

( Winston Churchill )

Winston Churchill ( 1874-1965 ) fu un politico britannico, più volte primo ministro del Regno Unito , soprattutto per il ruolo strategico avuto nella guida del governo britannico e di tutta la coalizione alleata durante la seconda guerra mondiale. Per questo è considerato uno dei politici più influenti di tutto il XX secolo.

La prima parte della frase in questione sulle imprese private , molto critica nei riguardi delle teorie economiche stataliste e socialiste e degli apparati dello stato che stritolano le imprese vedendole come “vacche da mungere” o “tigri da abbattere” è un classico esempio di pensiero liberale. Allo stesso tempo il solido carro da trainare è l’economia dello stato , quindi viene ribadito come una politica liberale che permetta alle imprese private di prosperare è nell’interesse anche degli stessi governi e dello stato.

La frase, nella sua versione originale è la seguente :

Some people regard private enterprise as a predatory tiger to be shot. Others see it as a cow they can milk. Not enough people see it as a healthy horse, pulling a sturdy wagon

Fu pronunciata in una visita di Churchill al Congresso Americano.

Una frase di Churchill , più sarcastica , ma che esprime lo stesso concetto è la seguente :

Una nazione che si tassa nella speranza di diventare prospera è come un uomo in piedi in un secchio che cerca di sollevarsi tirando il manico

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni Politica , , -
0
Summer is a state of mind. L'estate non è una stagione, è uno stato d'animo. Citazione resa celebre da Jerry Calà, protagonista di film cult sull'estate come Sapore di Mare.

L’estate non è una stagione, è uno stato d’animo.

L’estate non è una stagione,
è uno stato d’animo.

( Jerry Calà )

Questa frase è una citazione resa celebre da Jerry Calà , attore di commedie degli anni ’80 e ’90 come uno dei film cult sull’estate “Sapore di Mare” . Sapore di Mare fu girato da Carlo Vanzina e fu un successo di pubblico ma anche di critica, pur nella sua leggerezza. Infatti Virna Lisi vinse per questo film un David di Donatello e un Nastro d’Argento.

La frase “L’estate è uno stato d’animo” è in realtà molto diffusa già da prima che Jerry Calà ne facesse un cavallo di battaglia, tanto che si trova spesso in citazioni , meme e anche canzoni in lingua inglese nella forma “Summer is a state of mind”.

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni sulla vita e sull'uomo -
0
Una cosa è giusta non perché è legge, ma deve esser legge perché è giusta. ( Montesquieu )

Montesquieu: Una cosa è giusta non perché è legge, ma deve esser legge perché è giusta

Una cosa è giusta non perché è legge, ma deve esser legge perché è giusta.
( Montesquieu )

Questa frase è di Montesquieu, al secolo Charles di Sécondat, Barone di Montesquieu, filosofo , storico e pensatore politico dell’illuminismo francese. Nacque a Brède presso Bordeaux il 18 Gennaio 1869 e morì a Parigi il 20 Febbraio 1757.

E’ stato un fine analista dei vari sistemi di governo che si sono succeduti nella storia umana , e nell’opera Lo Spirito delle Leggi individua i tre tipi fondamentali di governo nella Repubblica, nella Monarchia e nel Dispotismo . E’ unanimemente ritenuto il più grande analista e sostenitore della separazione dei poteri : legislativo , esecutivo e giudiziario , che ritiene realizzati nella costituzione inglese.

La riunione di più di uno di questi poteri nelle mani della stessa persona o istituzione è , secondo Montesquieu , rende possibile l’abuso di potere e quindi la lesione della libertà dei cittadini.

Il tema della dicotomia tra ciò che è giusto o morale e ciò che è legale è un dilemma molto antico ( si pensi all’Antigone di Sofocle ) ma tuttora molto attuale. Torna spesso in molte citazioni , aforismi e meme che circolano anche oggi nella rete. Eccone un esempio :

La schiavitù era legale. L'olocausto era legale. La segregazione era legale. Non usare mai lo stato come metro etico o morale.
La schiavitù era legale.
L’olocausto era legale.
La segregazione era legale.
Non usare mai lo stato come metro etico o morale.
Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni Politica , , , , , -
0
L'amore conta. Conosci un altro modo per fregar la morte ? ( Luciano Ligabue )

Ligabue: “L’amore conta, conosci un altro modo per fregar la morte?”

L’amore conta.
Conosci un altro modo per fregar la morte ?
( Luciano Ligabue )

Questa frase di Luciano Ligabue è tratta dalla canzone “L’amore conta” , che fa parte dell’album “Nome e Cognome” pubblicato nel 2005.

Luciano Ligabue è nato a Correggio, in provincia di Reggio Emilia, il 13 marzo 1960: è un cantautore, musicista, regista, produttore cinematografico. Ha collezionato nella sua carriera trentennale una sessantina di premi per la sua attività musicale, cinque per il suo lavoro da scrittore ed anche dodici onorificenze per le sue opere in generale.

I temi “amore” e “morte” sono molto ricorrenti nelle canzoni di Ligabue e, in generale, il connubio e la relazione tra l’amore e la morte sono molto frequenti nella musica, nel cinema, nella letteratura e nella religione. Non a caso si utilizza spesso la locuzione “amore eterno” a sottolineare che il sentimento dell’amore ( non necessariamente quello tra due partner ) trascende la morte.

Pensiamo ad esempio al cristianesimo dove “Dio è Amore” e tramite verso l’eternità o alle religioni orientali. Secondo il mistico indiano Osho :

L’amore è l’unica esperienza che trascende il tempo.
Ecco perché gli amanti non hanno paura della morte:
l’amore non conosce morte alcuna.

Anche autori laici hanno sottolineato questo legame. Una delle frasi di commiato più celebri in un’ottica laica è che “Nessuno muore finché vive nel cuore di chi resta” e lo stesso Ugo Foscolo aveva celebrato la “celeste corrispondenza di amorosi sensi” nei suoi “Sepolcri” :

Celeste è questa
corrispondenza d’amorosi sensi,
celeste dote è negli umani; e spesso
per lei si vive con l’amico estinto
e l’estinto con noi.

 

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni Canzoni, Messaggi di condoglianze e commiato , , -
0
Confucio: Scegli il lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno in tutta la tua vita.

Confucio: Scegli il lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno in tutta la tua vita.

Scegli il lavoro che ami e non lavorerai mai, neanche per un giorno in tutta la tua vita .
(Confucio)

Questa citazione è di Confucio e si trova anche in diverse altre forme , ad esempio “Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita” . Confucio è stato un filosofo cinese vissuto tra il VI e il V secolo prima di Cristo . Per la precisione nacque nello stato di Lu nel 511 A.C. e morì , sempre a Lu , nel 479 A.C.

In vita ebbe un numeroso seguito di discepoli , che crebbe ulteriormente dopo la sua morte dando luogo a una scuola filosofica che prende il nome di Confucianesimo e che ha avuto molta influenza nella cultura cinese , diffondendosi anche in Corea , Giappone e Vietnam.

Il concetto espresso da questa citazione è tuttora attuale nella società contemporanea , tanto che diversi pensatori e uomini influenti anche in Occidente hanno espresso concetti simili. Si pensi alla frase di Steve Jobs “l’unico modo per fare un buon lavoro è amare quello che fate” , tratte dal celeberrimo discorso di Stanford :

Dovete trovare quello che amate. E’ questo vale sia per il lavoro che per i vostri affetti. Il vostro lavoro riempirà una buona parte della vostra vita, e l’unico modo per essere realmente soddisfatti è fare quello che riterrete un buon lavoro. E l’unico modo per fare un buon lavoro è amare quello che fate.

Se ancora non l’avete trovato, continuate a cercare. Non accontentatevi. Con tutto il cuore, sono sicuro che capirete quando lo avrete trovato. E, come in tutte le grandi storie, diventerà sempre migliore man mano che gli anni passano. Perciò continuate a cercare e non vi accontentate.

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Proverbi
0
Niente di grande è mai stato realizzato se non da coloro che hanno avuto il coraggio di credere che qualcosa dentro di loro fosse più forte delle circostanze.

Bruce Barton : Niente di grande è mai stato realizzato se non da coloro che hanno osato credere che qualcosa, dentro di loro, fosse più forte delle circostanze.

Niente di grande è mai stato realizzato se non da coloro che hanno avuto il coraggio di credere che qualcosa, dentro di loro, fosse più forte delle circostanze.

( Bruce Barton )

Questa frase è di Bruce Barton , che è stato un manager , autore e politico statunitense di ispirazione repubblicana. E’ nato Robbins, nel Tennessee, nel 1886 ed è morto a New York nel 1967. La frase è tratta da un libro su Gesù intitolato “The Man Nobody Knows : A Discovery of the Real Jesus” ( L’uomo che nessuno conosce : alla scoperta del vero Gesù ).

La frase , in inglese e nel suo contesto originale è la seguente :

To every man of vision the clear Voice speaks; there is no great leadership where there is not a mystic. Nothing splendid has ever been achieved except by those who dared believe that something inside themselves was superior to circumstance. To choose the sure thing is treason to the soul.

Bruce Fairchild Barton. Robbins, Tennessee, 5 agosto 1886 - New York, 5 luglio 1967
Bruce Fairchild Barton. Robbins, Tennessee, 5 agosto 1886 – New York, 5 luglio 1967

 

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni sulla vita e sull'uomo , , -
0
Imparare è come remare controcorrente: se smetti, torni indietro. (Proverbio cinese)

Imparare è come remare controcorrente: se smetti, torni indietro. (Proverbio cinese)

Imparare è come remare controcorrente:
se smetti, torni indietro.

(Proverbio cinese)

Provate a leggere questa frase senza saperne la provenienza : potrebbe tranquillamente essere una citazione o un aforisma di uno Steve Jobs o di uno dei tanti imprenditori e uomini di successo del 21° secolo.

Mai come nella nostra era , infatti , la formazione continua ( Lifelong Learning ) è un requisito imprescindibile per restare al passo con la tecnologia e il sapere di una società e un mondo del lavoro che cambiano con ritmi vertiginosi.

Invece è un vecchio proverbio cinese, cioè di una delle civiltà più antiche tra quelle ancora presenti nel nostro tempo, i cui albori ( dinastia Shang ) risalgono a circa 1.600 anni prima di Cristo ed è paragonabile , per longevità, solo alla civiltà ebraica , da cui ha avuto origine lo stesso cristianesimo.

E’ la dimostrazione di come alcuni concetti, come la sete di conoscenza , la curiosità e la voglia di sapere , siano trasversali ai periodi storici e alle civiltà. Si potrebbe dire che sono insiti , ontologicamente , nell’animo stesso dell’essere umano.

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Proverbi, Proverbi Cinesi , , , , -
0
Mi raccomando , poi vai in giro a dire che hai le ossa grosse. ( Messaggi Improbabili ma divertenti dei Baci Perugina )

Immagini divertenti baci Perugina: Poi vai a dire che hai le ossa grosse!

Mi raccomando ,
poi vai in giro a dire che hai le ossa grosse.

( Messaggi Improbabili ma divertenti dei Baci Perugina )

Per condividere questa immagine con un amico, puoi usare i tasti di condivisione whatsapp , facebook , twitter qui sotto : basta un click.

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Immagini Divertenti, Messaggi da Ridere -
0
Sii forte che nessuno ti sconfigga , nobile che nessuno ti umili, e te stesso che nessuno ti dimentichi. ( Paulo Coelho )

Paulo Coelho : Sii forte che nessuno ti sconfigga, nobile che nessuno ti umili, e te stesso che nessuno ti dimentichi.

Sii forte che nessuno ti sconfigga ,
nobile che nessuno ti umili,
e te stesso che nessuno ti dimentichi.

( Paulo Coelho )

Questa frase è di Paulo Coelho . Paulo Coelho è uno scrittore brasiliano nato a Rio de Janeiro il 24 Agosto 1947. Coelho fin da piccolo scopre il suo amore per la letteratura ,dopo varie vicessitudini inizia a scrivere i suoi testi che parlano soprattutto della forza individuale e che gli permettono di avere molto successo. In totale Coelho infatti ha venduto 31 milioni di libri che sono stati tradotti in ben 56 lingue.  I suoi libri sono diventati un punto di riferimento per molti lettori che sono in cerca della propria strada.

Paulo Coelho , scrittore brasiliano.
Paulo Coelho , scrittore brasiliano.
Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni sulla vita e sull'uomo , , -
0
Un giorno ti sveglierai e non ci sarà più tempo di fare le cose che hai sempre sognato: Falle adesso. ( Paulo Coelho )

Paulo Coelho: Un giorno ti sveglierai e non ci sarà più il tempo di fare le cose che hai sempre sognato. Falle adesso

Un giorno ti sveglierai e non ci sarà più tempo di fare le cose che hai sempre sognato.
Falle adesso.

( Paulo Coelho )

Qusta frase è di Paulo Coelho , noto scrittore brasiliano nato a Rio de Janeiro nel 1947. E’ uno degli scrittori più apprezzati degli ultimi decenni: sin da bambino mostra una vocazione artistica molto forte , il suo primo premio letterario lo vinse in un concorso scolastico. Nel corso dalla sua vita ha ricevuto numerosissimi riconoscimenti in molto paesi, le sue opere sono state pubblicate in 150 paesi ed hanno venduto ben 65 milioni di copie. Sono fonte di ispirazione per molte riflessioni filosofiche e spirituali.

Paulo Coelho. Rio De Janeiro , 1947.
Paulo Coelho. Rio De Janeiro , 1947.
Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni sulla vita e sull'uomo , , -
0
Il mondo cambia con il tuo esempio, non con la tua opinione. ( Paulo Coelho )

Paulo Coelho: Il mondo cambia con il tuo esempio, non con la tua opinione

Il mondo cambia con il tuo esempio, non con la tua opinione.

( Paulo Coelho )

Questa frase è di Paulo Coelho ed è tratta dal libro “Il manoscritto ritrovato ad Accra”, edito nel 2012. Paulo Coelho è un poeta e scrittore brasiliano , nato a Rio de Janeiro nel 1947 . E’ stato vincitore di numerosi premi letterali e detiene diversi record , tra cui quello del libro in lingua portoghese più tradotto al mondo , cioè L’Alchimista. Avvicinatosi in giovane età agli ambienti anticapitalisti ed esoterici , venendo a contatto con alchimia , magia nera , nel 1981 si converte al cristianesimo e nel 1986 intraprende il cammino di Santiago. “Il cammino di Santiago” è anche il titolo di uno dei suoi romanzi , pubblicato nel 1987.

Paulo Coelho. Rio De Janeiro , 1947.
Paulo Coelho. Rio De Janeiro , 1947.
Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni sulla vita e sull'uomo , , , -
0
Il fatto che ti sorrida non vuol dire per forza che tu mi piaccia... potrei anche immaginarti mentre prendi fuoco!

Il fatto che ti sorrida non vuol dire per forza che tu mi piaccia… potrei anche immaginarti mentre prendi fuoco!

Il fatto che ti sorrida non vuol dire per forza che tu mi piaccia…

potrei anche immaginarti mentre prendi fuoco!

Frase divertente e un po’ sarcastica da dedicare a chi non ci sta molto simpatico ma abbonda ( senza motivo ) di autostima.

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Messaggi Cattivi -
0

Non sai mai quanto sei forte, finché essere forte è l’unica scelta che hai ( Chuck Palahniuk ).

Non sai mai quanto sei forte, finché essere forte è l’unica scelta che hai .

( Chuck Palahniuk )

Questa citazione è tratta dal romanzo “Soffocare” di Chuck Palahniuk . Chuck Palahniuk è uno scrittore e giornalista statunitense , nato da genitori di origini ucraine a Pasco ( Stato di Washington ) nel 1962 , balzato agli onori del grande pubblico per la trasposizione cinematografica del suo romanzo Fight Club . diretto da David Fincher nel 1999 con Brad Pitt nel ruolo del protagonista Tyler Durden. Lo stile espresso in Fight Club è quello tipico dello scrittore : crudo , asciutto e con tendenze nichiliste. Come il protagonista di Fight Club , i protagonisti dei romanzi di Palahniuk vivono ai margini di una società che detestano , verso la quale hanno un atteggiamento aggressivo e hanno spesso tendenze autodistruttive.

Chuck Palahniuk . Pasco ( Stati Uniti , stato di Washington ) , 1962
Chuck Palahniuk . Pasco ( Stati Uniti , stato di Washington ) , 1962
Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni sulla vita e sull'uomo
0
Un vincente trova sempre una strada, un perdente trova sempre una scusa

Lao Tzu: Un vincente trova sempre una strada , un perdente trova sempre una scusa

Un vincente trova sempre una strada , un perdente trova sempre una scusa.

( Lao Tzu )

Questa frase è di Lao Tzu . Il termine “strada” è sinonimo di “soluzione” a un problema che talvolta si trova anche nella forma il vincente trova sempre una soluzione, il perdente trova sempre un problema”. E’ un tipico aforisma motivazionale sul tema della resilienza e del diverso atteggiamento che ognuno di noi può avere di fronte ai problemi e alle sfide della vita . Il vincente , anche in condizioni difficili , cerca sempre una soluzione mentre il perdente tende a cercare scuse per non affrontare il problema stesso.

Lao Tzu , spesso tradotto in occidente come Lao Tse, Lao Tze , Lao Tzi o Laozi è stato un filosofo cinese vissuto tra il IV e il V secolo A.C e viene ritenuto l’autore del Tao Te Ching ( Daodejing , il Libro della Via e della Virtù ). E’ annoverato tra le “Tre Purità” del taoismo e, secondo la tradizione , tra i suoi discepoli vi fu anche Confucio.

Laozi , filosofo cinesi vissuto tra il VI e il V secolo A.C.
Laozi , filosofo cinesi vissuto tra il VI e il V secolo A.C.
Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni sulla vita e sull'uomo , , , , -
0
Non ti lascerò mai. Per sempre tua, Equitalia. ( Messaggi improbabili dei Baci Perugina )

Non ti lascerò mai. Per sempre tua, Equitalia. Baci Perugina messaggi divertenti

Non ti lascerò mai.
Per sempre tua, Equitalia.

( Messaggi improbabili dei Baci Perugina )

Per condividere questa immagine con un amico, puoi usare i tasti di condivisione whatsapp , facebook , twitter qui sotto : basta un click.

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Messaggi Simpatici -
0
Nelson Mandela : non perdo mai , o vinco o imparo

Non perdo mai : o vinco o imparo. ( Nelson Mandela )

Io non perdo mai : o vinco o imparo.

( Nelson Mandela )

Questa frase è stata pronunciata da Nelson Mandela , politico e attivista sudafricano passato alla storia per aver sconfitto con le battaglie del suo movimento politico l’apartheid e la segregazione razziale che affliggeva il Sudafrica , fino a diventarne il Presidente ( in carica dal 1994 al 1999 ) e a vincere il Premio Nobel per la Pace nel 1993. Era nato nel 1918 e morì a Johannesburg nel 2013 a 95 anni. Il suo nome completo era Nelson Rolihlahla Mandela ( Rolihlahla significa letteralmente “provoca guai” ) mentre spesso veniva chiamato col soprannome Madiba.

Nelson Rolihlahla Mandela. Mvezo, 1918 - Johannesburg, 2013 .
Nelson Rolihlahla Mandela. Mvezo, 1918 – Johannesburg, 2013 .
Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni Politica , , , , -
0
La democrazia è due lupi e un agnello che votano su cosa mangiare a colazione. La libertà è un agnello ben armato che contesta il voto. ( Benjamin Franklin )

Benjamin Franklin : La democrazia sono due lupi e un agnello che votano su cosa mangiare a colazione. La libertà …

La democrazia è due lupi e un agnello che votano su cosa mangiare a colazione.
La libertà è un agnello ben armato che contesta il voto.

( Benjamin Franklin )

Questa frase è di Benjamin Franklin. Franklin fu scienziato , inventore , giornalista e politico : nacque a Boston il 17 Gennaio 1706 e morì a Filadelfia nell’Aprile del 1790 .

E’ considerato uno dei padri fondatori degli Stati Uniti : per il suo celebre progetto del 1754 di unificazione di tutte le colonie america , per aver contribuito alla stesura della dichiarazione di indipendenza americana , per aver incarnato gli ideali liberali e illuministici ( ma senza gli eccessi dell’illuminismo francese ) , per essere stato quello che oggi definiremmo un “self made man” . Infatti si formò da autodidatta e fu molto attento a valorizzare e monetizzare le sue tante scoperte , in piena sintonia con quello che sarà poi identificato come il tipico “sogno americano” .

Tra i suoi studi , scoperte ed esperimenti scientifici molti furono nel campo dell’elettricità : allo studio sul  “potere delle punte” fece seguito l’invenzione del parafulmine. Altre invenzioni che gli vengono attribuite sono il contachilometri e le lenti bifocali.

Benjamin Franklin. Boston , 1706 - Filadelfia , 1790
Benjamin Franklin.
Boston , 1706 – Filadelfia , 1790.
Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni Politica , , , -
0
Non sempre ciò che viene dopo è progresso ( A. Manzoni )

Non sempre ciò che vien dopo è progresso ( Alessandro Manzoni ) .

Non sempre ciò che vien dopo è progresso.

( Alessandro Manzoni )

Questa frase di Alessandro Manzoni è contenuta nell’opera “Del romanzo storico”. Alessandro Manzoni nacque a Milano nel 1785 e morì sempre a Milano nel 1873. E’ stato uno dei maggiori romanzieri italiani di tutti i tempi e gli va riconosciuto il merito di aver gettato le basi per per la scrittura del romanzo moderno.

Il suo romanzo più celebre è certamente “I Promessi Sposi” . Nella prima stesura si chiamava “Fermo e Lucia” , ambientato nella Lombardia della prima metà del XVII secolo .

Questa frase richiama a una tipica riflessione manzoniana , che risente sia della fiducia nel progresso tipica della sua giovanile adesione all’illuminismo, sia di una posizione più critica conseguente alla sua conversione al cattolicesimo e all’avvicinamento alla corrente del romanticismo.

Alessandro Manzoni . Milano , 1785 - Milano , 1873.
Alessandro Manzoni . Milano , 1785 – Milano , 1873.

Per approfondire , si può trovare l’opera “Del romanzo storico” sia in versione cartacea che in formato e-book :

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in citazioni sulla storia , , -
1
Steve Jobs , discorso all'Università di Stanford

Stay Hungry, Stay Foolish ( Siate affamati , siate folli ) : Il discorso di Steve Jobs ai neolaureati di Stanford

Stay Hungry, Stay Foolish ( Siate affamati , siate folli ) : Il discorso di Steve Jobs ai neolaureati di Stanford

Il 12 Giugno 2005 Steve Jobs , uno delle menti più illuminate dell’imprenditoria mondiale e della Silicon Valley a cavallo tra il XX e il XXI secolo, fondatore della Apple e della Pixar , pronuncia ai laureandi dell’Università di Stanford , negli USA , un discorso destinato a diventare uno dei più memorabili discorsi motivazionali di sempre.

Il discorso è autobiografico e si divide in tre parti , dove Steve Jobs racconta altrettante storie della propria vita , che chiama “unire i puntini” , “amore e perdita” e “morte”.

Di seguito riportiamo il testo del discorso integrale tradotto in italiano , qui potete trovare il discorso integrale nella versione originale in inglese e a fondo pagina potete trovare il video integrale del discorso di Steve Jobs in inglese con sottotitoli in italiano.

Sono onorato di essere qui con voi oggi, alle vostre lauree, in una delle università migliori del mondo.

Io non mi sono mai laureato : anzi, a dire la verità, questa è la cosa più vicina a una laurea che mi sia mai capitata.

Oggi voglio raccontarvi tre storie della mia vita. Tutto qui, niente di eccezionale: solo tre storie.

La prima storia riguarda l’unire i puntini.

Ho lasciato il Reed College dopo il primo semestre, ma ho continuato a frequentare in maniera ufficiosa per altri 18 mesi prima di lasciare veramente. Allora, perché ho mollato tutto ?

E’ cominciato tutto prima che nascessi : la mia madre biologica era una giovane studentessa universitaria non sposata e decise di darmi in adozione. Riteneva con determinazione che avrei dovuto essere adottato da laureati e fece in modo che tutto fosse organizzato per farmi adottare da un avvocato e da sua moglie.

Quando arrivai, decisero all’ultimo momento che avrebbero voluto adottare una bambina così , quelli che sono diventati i miei genitori ed erano in lista d’attesa , furono chiamati nel bel mezzo della notte da una voce che diceva loro: “C’è un bambino , un maschietto non previsto. Lo volete voi ?”. Risposero : “certamente!”

Più tardi la mia madre biologica scopri che mia madre non si era mai laureata e che mio padre non aveva finito il liceo. Si rifiutò di firmare le ultime carte per l’adozione. Accettò di farlo solo mesi dopo , quando i miei genitori promisero che sarei andato all’università.

17 anni dopo andai all’università, ma ingenuamente scelsi una università costosa quanto Stanford e tutti i risparmi dei miei genitori furono spesi per pagarmi la retta.

Dopo sei mesi, non riuscivo a vederne l’utilità. Non avevo idea di cosa fare nella vita e nessuna idea di come l’università avrebbe potuto aiutarmi a capirlo.

Eppure ero lì, che spendevo tutti quei soldi che i miei genitori avevano risparmiato in una vita intera.

Così decisi di mollare e avere fiducia che tutto sarebbe andato bene. Era molto difficile in quel momento, ma guardando indietro credo sia stata una delle migliori decisioni che abbia mai preso.

Nel momento in cui mollai il college, potei anche smettere di seguire i corsi che non mi interessavano e cominciai invece a frequentare quelli che trovavo più interessanti.

Non fu così romantico. Non avevo più una stanza al dormitorio e quindi ero costretto a dormire sul pavimento nelle camere dei miei amici. Raccoglievo le bottiglie di Coca Cola per avere i 5 centesimi di deposito e ci compravo da mangiare. La domenica notte percorrevo più di 10km a piedi attraverso la città per avere un buon pasto a settimana al tempio di Hare Krishna. Ma mi piaceva.

Tutto quello in cui mi imbattei seguendo la mia curiosità e il mio intuito si rilevarono in seguito di inestimabile valore.

Lasciate che vi faccia un esempio: il Reed College a quel tempo offriva probabilmente il miglior corso di calligrafia del paese. In tutto il campus ogni manifesto , ogni etichetta di ogni cassetto erano scritti a mano con bellissime calligrafie.

Siccome avevo mollato i corsi ufficiali, decisi di seguire il corso di calligrafia per imparare a scrivere così. Appresi la differenza tra i caratteri Serif e San Serif, la differenza tra gli spazi che dividono diverse combinazioni di lettere, cosa rende grande una stampa tipografica del testo.

Fu bellissimo, storico, artisticamente delicato in un modo che la scienza non può cogliere e lo trovai affascinante.

Niente di questo, però, poteva avere alcuna speranza di trovare un’applicazione pratica nella mia vita. Ma dieci anni dopo, quando stavamo lavorando a progettare il primo Macintosh, mi tornò tutto utile e lo utilizzammo tutto per il Mac.

Fu il primo computer dotato di una meravigliosa capacità tipografica. Se non avessi mai lasciato i corsi ufficiali e non avessi partecipato a quel corso, il Mac probabilmente non avrebbe mai avuto la possibilità di gestire caratteri multipli e font spaziati in modo proporzionale.

E siccome Windows ha copiato il Mac, probabimente oggi nessun personal computer avrebbe queste capacità.

Se non avessi mai mollato i corsi ufficiali, non avrei mai frequentato il corso di calligrafia e i personal computer non avrebbero quelle stupende capacità tipografiche che invece hanno.

Certamente, era impossibile connettere i puntini guardando in avanti quando ero all’università, ma è diventato molto , molto chiaro guardando indietro 10 anni più tardi.

Di nuovo : non potete connettere i punti guardando avanti; potete unirli solo guardando indietro. Dovete avere fiducia che in qualche modo, nel futuro, i punti si potranno unire. Dovete credere in qualcosa: il vostro intuito, il destino, la vita, il karma, qualsiasi cosa. Questo approccio non mi ha mai lasciato a piedi e invece ha sempre fatto la differenza nella mia vita.

La mia seconda storia riguarda amore e perdita .

Sono stato fortunato : ho trovato molto presto cosa amo fare nella mia vita. Woz e io fondammo la Apple nel garage dei miei genitori quando avevamo vent’anni.

Abbiamo lavorato duro e in 10 anni Apple è diventata da un’azienda con noi due e un garage in una compagnia da due miliardi di dollari con oltre 4.000 dipendenti.

Avevamo appena creato il nostro miglior prodotto , il Macintosh , un anno prima , e io avevo appena 30 anni. E fui licenziato.

Come si può essere licenziati dall’azienda che hai fondato? Beh, quando Apple crebbe, assumemmo qualcuno che avesse molto talento e capacità per guidare l’azienda insieme a me e, per il primo anno, le cose sono andate molto bene.

Ma poi le nostre visioni del futuro iniziarono a divergere e alla fine ci siamo scontrati. Quando questo successe, i nostri dirigenti si schierarono dalla sua parte.

Quindi a 30 anni ero fuori e in maniera veramente plateale.

Quello che era stato il principale scopo della mia vita adulta era andato e io ero devastato. Non ho saputo davvero cosa fare per qualche mese. Mi sentivo come se avessi tradito la generazione di imprenditori prima di me.

Come se avessi lasciato cadere la fiaccola che mi era stata passata. Incontrai David Packard e Bob Noyce e tentai di scusarmi per aver rovinato tutto così malamente.

Era stato un fallimento pubblico e presi anche in considerazione l’ipotesi di scappare via dalla Silicon Valley.

Ma qualcosa lentamente iniziò a crescere in me: amavo ancora quello che avevo fatto. L’evolvere degli eventi con Apple non aveva cambiato nemmeno un po’ quello che provavo.

Ero stato respinto, ma ero ancora innamorato. E per questo decisi di ricominciare da capo. Non me ne accorsi allora, ma il fatto di essere stato licenziato da Apple fu la cosa migliore che mi potesse succedere. La pesantezza del successo era stata sostituita dalla leggerezza di essere di nuovo un debuttante, senza più certezze su niente.

Mi liberò dagli impedimenti consentendomi di entrare in uno dei periodi più creativi della mia vita.

Nei successivi 5 anni fondai un’azienda chiamata Next , un’altra di nome Pixar e mi innamorai di una donna meravigliosa che sarebbe diventata mia moglie.

Pixar è stata in grado di creare il primo film in animazione digitale, Toy Story, e adesso è lo studio di animazione più di successo al mondo.

In un significativo susseguirsi di eventi, Apple ha comprato Next, io sono ritornato ad Apple e la tecnologia sviluppata da Next è nel cuore dell’attuale rinascimento di Apple.

E Laurene e io abbiamo una meravigliosa famiglia. Sono sicuro che niente di tutto questo sarebbe successo se non fossi sato licenziato da Apple.

E’ stata una medicina molto amara, ma ritengo che fosse necessaria per il paziente. Qualche volta la vita colpice come un mattone, ma non perdete la fede.

Sono convinto che l’unica cosa che mi ha trattenuto dal mollare tutto sia stato l’amore per quel che ho fatto. Dovete trovare quello che amate. E’ questo vale sia per il lavoro che per i vostri affetti. Il vostro lavoro riempirà una buona parte della vostra vita, e l’unico modo per essere realmente soddisfatti è fare quello che riterrete un buon lavoro. E l’unico modo per fare un buon lavoro è amare quello che fate.

Se ancora non l’avete trovato, continuate a cercare. Non accontentatevi. Con tutto il cuore, sono sicuro che capirete quando lo avrete trovato. E, come in tutte le grandi storie, diventerà sempre migliore man mano che gli anni passano. Perciò continuate a cercare e non vi accontentate.

La terza storia riguarda la morte. 

Quando avevo 17 anni lessi una citazione che suonava così : “se vivrai ogni giorno come se fosse l’ultimo, sicuramente prima o poi avrai ragione”.

Mi colpì molto e da allora, per i successivi 33 anni, mi sono guardato ogni mattina allo specchio chiedendo e me stesso “Se oggi fosse l’ultimo giorno della mia vita, vorrei fare quello che sto per fare oggi?” E ogni volta che la risposta è “no” per troppi giorni di fila, capisco che c’è qualcosa che deve essere cambiato.

Ricordarmi che dovrò morire presto è il più importante strumento che abbia mai incontrato per fare le grandi scelte della mia vita.

Perché quasi tutte le cose, tutte le aspettative, tutto l’orgoglio, tutti gli imbarazzi e i timori di fallire, semplicemente svaniscono di fronte all’idea della morte, lasciando solo quello che c’è di importante. Ricordarsi che dobbiamo morire è il miglior modo che conosca per non cadere nella trappola di chi pensa che abbiate qualcosa da perdere. Siete già nudi. Non c’è ragione per non seguire il vostro cuore.

Circa un anno fa mi è stato diagnosticato un cancro. Ho fatto la scansione alle sette e mezzo del mattino e ha mostrato chiaramente un tumore nel mio pancreas. Non sapevo neanche cosa fosse un pancreas.

I dottori mi dissero che si trattava di un cancro che era quasi sicuramente incurabile e che avrei avuto un’aspettativa di vita non superiore a 3-6 mesi.

Il mio dottore di mi disse di andare a casa e di mettere ordine nelle mie cose, che è il loro codice per dirti di prepararti a morire.

Questo significa che devi provare a dire ai tuoi bambini ogni cosa che pensavi di dirgli nei prossimi 10 anni, in pochi mesi.

Questo significa essere sicuri che tutto sia organizzato in modo tale che per la tua famiglia sia il più semplice possibile. Questo significa prepararsi a dire ai tuoi “addio”.

Ho vissuto con il responso di quella diagnosi tutto il giorno. La sera tardi è arrivata la biopsia, cioè il risultato dell’analisi effettuata infilando un endoscopio giù per la mia gola, attraverso il mio stomaco fino all’intestino per inserire un ago nel mio pancreas ed estrarre poche cellule del tumore.

Ero sotto anestesia ma mia moglie, che era là, mi ha detto che quando i medici hanno visto le cellule sotto il microscopio hanno iniziato a gridare, perché è venuto fuori che si trattava di un cancro molto raro e curabile con intervento chirurgico. Ho fatto l’intervento chirurgico e ora sto bene.

Questa è stata la volta in cui sono andato più vicino alla morte e spero che sia anche la più vicina per qualche decennio.

Essendoci passato attraverso posso parlarvi adesso con un po’ più di cognizione di causa di quando la morte era per me solo un concetto astratto e dirvi: nessuno vuole morire.

Anche le persone che vogliono andare in paradiso, non vogliono morire per andarci. E nonostante tutto, la morte è la destinazione che tutti condividiamo. Nessuno è mai sfuggito.

Ed è così come deve essere, perché la morte è molto probabilmente la più grande invenzione della vita. E’ l’agente di cambiamento della vita, spazza via il vecchio per far posto al nuovo.

Adesso il nuovo siete voi, ma un giorno non troppo lontano diventerete gradualmente il vecchio e sarete spazzati via. Mi dispiace essere così drammatico ma è la pura verità. Il vostro tempo è limitato, per cui non lo sprecate vivendo la vita di qualcun altro.

Non fatevi intrappolare dai dogmi, che vuol dire vivere seguendo i risultati del pensiero di altre persone. Non lasciate che il rumore delle opinioni altrui offuschi la vostra voce interiore.

E, cosa più importante di tutte, abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione: in qualche modo loro sanno cosa volete realmente diventare. Tutto il resto è secondario.

Quando ero giovane, c’era una incredibile rivista “The Whole Earth Catalog”, praticamente una bibbia della mia generazione. E’ stata creata da Stewart Brand non molto lontano da qui, a Menlo Park.

Stewart ci ha messo dentro tutto il suo tocco poetico. E’ stato alla fine degli anni sessanta, prima del personal computer e del desktop publishing, quando tutto era fatto con macchine da scrivere, forbici e polaroid.

E’ stato una specia di Google in formato cartaceo tascabile, 35 anni prima che ci fosse Google: era idealistica e sconvolgente, traboccante di concetti chiari e nozioni fantastiche-

Stewart e il suo gruppo pubblicarono vari numeri di “The Whole Earth Catalog” e quando arrivarono alla fine del loro percorso, pubblicarono il numero finale. Era più o meno la fine degli anni settanta e io avevo la vostra età.

Nell’ultima pagina del numero finale c’era una fotografia di una strada di campagna di prima mattina, il tipo di strada dove potreste trovarvi a fare l’autostop se siete dei tipi abbastanza avventurosi.

Sotto la foto c’erano le parole : “Siate affamati. Siate folli.” Era il loro messaggio di addio. Siate affamati. Siate folli.

Io me lo sono sempre augurato per me stesso. E adesso che vi laureate per cominciare una nuova vita lo auguro a tutti voi.

Siate affamati. Siate folli.

Grazi a tutti.

L'ultimo numero di "The Whole Earth Catalog" a cui fa riferimento Steve Jobs nel suo celebre discorso
L’ultimo numero di “The Whole Earth Catalog” a cui fa riferimento Steve Jobs nel suo celebre discorso

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Discorsi famosi , , -
0
E' perché t'amo troppo, se t'amo così male. ( Paul Géraldy )

Paul Géraldy : E’ perchè t’amo troppo, se t’amo così male

E’ perché t’amo troppo, se t’amo così male.

( Paul Géraldy )

Quest’espressione è contenuta nel libro “Toi e moi ” , una raccolta di poesie di Paul Geraldy pubblicata nel 1912. Paul Geraldy è stato un famoso poeta e commediografo francese , nato a Parigi nel 1885 e morto a Neuilly-sur-Seine nel 1983 . All’anagrafe era noto come Paul Lefèvre , ma assunse letterariamente lo pseudonimo di Géraldy.

Paul Géraldy . Parigi , 1885 - Neuilly-sur-Seine, 1983 .
Paul Géraldy . Parigi , 1885 – Neuilly-sur-Seine, 1983 .
Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Messaggi Romantici , , -
0
Si ama solo ciò che non si possiede del tutto ( Marcel Proust ) .

Marcel Proust : Si ama solo ciò che non si possiede del tutto

Si ama solo ciò che non si possiede del tutto.

( Marcel Proust , La fuggitiva )

L’espressione “si ama solo ciò che non si possiede del tutto” è di Marcel Proust ed è contenuta nel libro “La fuggitiva” , che è il sesto volume dell’opera “Alla ricerca del tempo perduto” , pubblicata nel 1925.

Proust è un scrittore , saggista, francese , nato a Parigi nel 1871 e morto , sempre nella capitale francese , nel 1922. Proust è noto soprattutto per la sua potenza espressiva , la sua scrittura originale e le minuziose descrizioni dei processi interiori legati al ricordo e al sentimento umano.

Marcel Proust . Parigi , 1874 - Parigi , 1922.
Marcel Proust . Parigi , 1874 – Parigi , 1922.
Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni, Messaggi d'Amore , , -
0

G.K. Chesterton : Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro. Spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate.

Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro. Spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate.

( Gilbert Keith Chesterton , Eretici ) .

Questa frase è tratta dal libro “Eretici” , scritto da G.K.Chesterton nel 1905 . Chi era Gilbert Keith Chesterton ? Fu uno scrittore e giornalista britannico , nato a Londra nel 1874 e morto a Beaconsfield nel 1936 . Fu uno scrittore molto prolifico , con centinaia di libri scritti , migliaia di articoli e numerosi aforismi ed epistolari con filosofi e scrittori suoi contemporanei . Scrisse e dibatté , anche polemicamente , su filosofia , politica e religione. Particolarmente importante , in questo ambito , fu la sua riflessione sul cristianesimo e la sua conversione al cattolicesimo dall’anglicanesimo, avvenuta nel 1922. E’ in corso anche una possibile apertura di una sua causa di beatificazione.

Gilbert K. Chesterton . Londra , 1874 - Beaconsfield , 1936
Gilbert K. Chesterton . Londra , 1874 – Beaconsfield , 1936

La citazione in questione è spesso citata da giornalisti , scrittori e politici di ispirazione conservatrice per denunciare i paradossi del relativismo culturale . La frase è contenuta nell’explicit del libro Eretici , ovvero nella sua parte conclusiva che , nella versione più ampia , recita come segue :

La grande marcia della distruzione intellettuale proseguirà. Tutto sarà negato. Tutto diventerà un credo. È una posizione ragionevole negare le pietre della strada; diventerà un dogma religioso riaffermarle. È una tesi razionale quella che ci vuole tutti immersi in un sogno; sarà una forma assennata di misticismo asserire che siamo tutti svegli. Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro. Spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate. Noi ci ritroveremo a difendere non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Combatteremo per i prodigi visibili come se fossero invisibili. Guarderemo l’erba e i cieli impossibili con uno strano coraggio. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Per approfondire :

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Messaggi Spirituali , , , , -
0

Luigi Einaudi : Gli esportatori di capitale sono benefattori della Patria, perché i capitali scappano quando i governi dissennati e spendaccioni li dilapidano

Gli esportatori di capitale sono benefattori della Patria, perché i capitali scappano quando i governi dissennati e spendaccioni li dilapidano, e allora portandoli altrove li salvano dallo scempio e li preservano per una futura utilizzazione, quando sarà tornato il buon senso.

( Luigi Einaudi , Le prediche inutili ) .

Questa citazione è tratta dal libro Le prediche inutili di Luigi Einaudi , uno dei massimi esponenti italiani del pensiero liberale e liberista in Italia. Luigi Einaudi , oltre ad essere stato un grande economista , è stato anche Presidente della Repubblica Italiana , ministro del Bilancio nel 1° governo De Gasperi , Governatore della Banca d’Italia e padre costituente.

Questa frase racchiude molti concetti del liberismo , come la precedenza dei diritti individuali sulle pretese degli stati e dei governi e la sfiducia nella possibilità per di trattenere e vincolare i capitali con la coercizione.

La scomparsa del partito liberale in Italia e il successivo affievolirsi degli ideali liberali e liberisti , a favore di partici e concezioni più stataliste, fanno si che oggi molti lettori faticano a credere che parole così nette e dure possano essere state pronunciata da un Presidente della Repubblica Italiana.

Luigi Einaudi , 1874 -1961
Luigi Einaudi , 1874 -1961

Per approfondire :

Condividilo:
Vedi tutti i dettagli di questo messaggio - Ne trovi altri simili in Citazioni Politica , , -
1 2 3 488