Parla da saggio ad un ignorante ed egli dirà che hai poco senno.
(Euripide)

Euripide è stato un drammaturgo greco antico, nato a Salamina il 485 AC e morto a Pella il 406 AC. Fu quindi contemporaneo di Socrate, di cui era amico, e uno dei tre più importanti tragediografi greci , insieme ad Eschilo e Sofocle.

Nacque da una famiglia ateniese di bassa estrazione sociale, rifugiatasi nell’isola di Salamina per sfuggire ai persiani. Il suo nome si dice abbia origine da Euripe, il canale del mar Egeo che l’isola Eubea dalla Beozia e dall’Attica.

Nel 455 a. C. pubblicò la sua prima opera, “Le Pelladi” , ma successivamente  le sue opere raccolsero poco successo. Euripide, scoraggiato, si ritirò quindi a Magnesia e poi in Macedonia alla corte di Archelao. Qui morì nel 406 AC , anche se le fonti non sono concordi : alcune dicono sbranato dai cani , altre ucciso da alcune donne di notte, mentre si recava dall’amante di Archelao.

Il successo di Euripide fu quindi per lo più postumo: solo nel 330 a.C. gli ateniesi gli dedicarono in omaggio una statua di bronzo nel teatro di Dioniso.

Il significato di questo aforisma riguarda la saggezza, l’ignoranza e il complicato rapporto che c’è spesso tra saggi/intelligenti e stolti/ignoranti. Altri aforismi dal significato simile che potete trovare su messaggi online.it sono i seguenti :

C’è un solo bene: il sapere. E un solo male: l’ignoranza. ( Socrate )

Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l’esperienza.

 

Condividilo: