Il vino è uno dei maggiori segni di civiltà nel mondo.
(Hernest Hemingway)

Hernest Hemingway nasce a Oak Park in Illinois il 21 luglio del 1899 e muore a Ketchum il 2 luglio del 1961; è stato uno scrittore e giornalista statunitense, che nel 1954 vinse il Premio Nobel per la letteratura.

Hemingway  a quattro anni venne mandato in una scuola d’infanzia e inserito in un circolo naturalista, fu in questa circostanza che imparò a distinguere animali e erbe. Inoltre, il padre lo portava spesso con se quando andava a visitare i suoi pazienti nella riserva indiana. E proprio qui, Hemingway, rafforzò l’amore per la natura, la caccia e la pesca. Temi che torneranno ricorrenti nei suoi romanzi, tra cui Il Vecchio e Il Mare, che gli valse appunto il Nobel per la Letteratura.

Il vino è un tema che torna spesso negli aforismi di scrittori, poeti e intellettuali nel corso della storia. Ecco ad esempio un altro aforisma sul vino di Charles Baudelaire, poeta appartenente alla generazione dei poeti maledetti francesi (poètes maudits) :

Di vino, di poesia o di virtù: come vi pare. Ma ubriacatevi. (Charles Baudelaire)

 

Condividilo: