“Non posso fare a meno di pensare che nell’amore ci sia qualcosa di essenzialmente sbagliato.
Tra amici si litiga o ci si perde di vista, e anche tra parenti stretti, ma non c’è questo spasimo, questo pathos, questa fatalità che sta attaccata all’amore.
L’amicizia non ha mai l’aspetto di una condanna.
Perchè dunque l’amore è così misteriosamente esclusivo? Si possono avere mille amici, ma si deve amare una sola persona”.
( Vladimir Nabokov )

Questa espressione è di Vladimir Nabokov ed è contenuta nell’opera “La vera vita di Sebastian Knight”. Nabokov è stato uno scrittore, saggista, drammaturgo e poeta russo naturalizzato statunitense; la sua produzione spazia tra varie tematiche: la frammentazione sociale, l’ossessione del sesso e la distopia.

Condividilo: