“Se sulla terra prevalesse l’amore, tutte le leggi sarebbero superflue”
(Aristotele)

Questa frase è del filosofo greco Aristotele, vissuto nel IV secolo A.C.

Aristotele nasce a Stagira nel 384 A.C. e  muore a a Calcide nel 322 A.C. A diciassette anni entra nell’Accademia di Platone, in questi anni come prevede l’Accademia inizia con lo studio della matematica per poi passare tre anni dopo alla dialettica. Quando muore Platone  alla direzione dell’Accademia viene chiamato Speusippo, più per parentele che per merito ( Platone era infatti il nipote di Platone ). Aristotele, che si riteneva più degno di succedergli, così decide di andarsene. Quindi  viene accolto  alla sua corte dal tiranno Ermia, poco dopo insieme ad altri filosofi fonda una scuola che Aristotele battezza come l’unica che segue i veri principi platonici.

Condividilo: