Nessun uomo è inutile, se allevia il peso di qualcun altro.
(Mahatma Gandhi)

Mahatma Gandhi nasce in India nel 1869 e muore il 30 gennaio 1948 a Nuova Delhi; è stato un politico, filosofo e avvocato indiano.

Gandhi è considerato uno dei pionieri  e fondatori del Satyagraha, la resistenza all’oppressione tramite la dissobbedienza civile di massa. Il satyagrha si fonda sulla verità e sulla nonviolenza, che hanno portato a movimenti di difesa dei diritti civili e all’indipendenza dell’India.

Per questo Gandhi è riconosciuto come “Padre della nazione” e, in India, il giorno della sua nascita, il 2 ottobre, è un giorno di festa.

Ghandi, all’età di diciotto anni, decide di partire per studiare come avvocato a Londra. Ma in Inghilterra non può seguire i principi induisti, quindi la sua casta si oppone alla partenza. Ghandi decide comunque di partire e per questo viene dichiarato “paria” ossia “fuori casta”.

Solo dopo aver terminato gli studi torna in patria e, dopo essere stato riammesso nella casta, comincia a fare l’avvocato.

Condividilo: