Le traversie e le disillusioni della vita non rendono scettici, ma falsificazionisti.

Condividilo: