“Era bello stare insieme e bastava”

          (Charles Bukowski)

Charles Bukowski, autore di sei romanzi, centinaia di racconti e migliaia di poesie, viene ancor oggi ricordato come grande poeta e scrittore senza tempo. Le sue tematiche principali vertono sui rapporti che l’autore stesso aveva con il mondo e le persone attorno a lui, rapporti tempestosi dettati anche da un attaccamento morboso all’alcool.

L’estratto qui riportato viene da un periodo più lungo e facente parte di Storie di ordinaria follia. Erezioni Eiaculazioni Esibizioni”, raccolta di racconti, alcuni dei quali in chiave autobiografica, pubblicata per la prima volta interamente nel 1972. Prima pubblicati su diverse riviste, tra le quali una underground di Los Angeles: Open City.

L’intero periodo viene riportato qui di seguito:

“Era bello stare insieme e bastava. Comprai un paio di panini, patatine e da bere, e mangiammo in riva al mare, poi dormimmo abbracciati per un’oretta. Era in un certo qual modo anche meglio che far l’amore. E le ore filavano via stando insieme senza alcuna tensione.”

 

Condividilo: