“Si ama ciò che colpisce e si è colpiti da ciò che non è ordinario”
(Aristotele)

Aristotele nasce a Stagira ( l’odierna Olympiada ) nel 384 a.C. e muore a Calcide ( nell’Eubea ) nel 322 d. C. E’ stato un noto filosofo, scienziato e logico greco e fece parte dell’Accademia di Platone a Siracusa, dove insegnò per 20 anni fino alla morte del maestro, rispetto al quale però ebbe idee divergenti e prese quindi una via filosofica propria.

Aristotele nel 342 a C. è chiamato dal re Filippo II di Macedonia a fare da precettore a suo figlio Alessandro Magno. Svolgerà questo incarico per tre anni fino a che Alessandro non inizierà a partecipare alle spedizioni militari del padre. Non si sa molto sul tipo di educazione che Aristotele impartì ad Alessandro ma si suppone che le lezioni si basassero sui fondamenti della cultura greca a partire dal grande Omero.

Condividilo: