“Sono cose che accadono a tutti: ci si sposa, ci si ama ancora un pò, si lavora. Si lavora tanto e si dimentica l’amore”.

Albert Camus

Questa frase è contenuta nel libro “La peste “ di Camus.

Albert Camus nasce nel 1913 e muore nel 1960; egli è stato un grande filosofo e giornalista francese, insignito nel 1957 del premio Nobel per la letteratura.

La sua filosofia risente della corrente esistenzialista, ma lui ne da un rielaborazione personale, ponendo l’uomo al centro di ogni riflessione: anallizzando gli stati d’animo, i comportamenti e le assurdità che determinano il suo rapporto con il mondo esterno.

Condividilo: