Abbi un cuore che mai indurisce, un carattere che mai si stanca e un tocco che mai ferisce. (Charles Dickens)

Charles Dickens: “Abbi un cuore che mai indurisce, un carattere che mai si stanca e un tocco che mai ferisce.”

Abbi un cuore che mai indurisce, un carattere che mai si stanca e un tocco che mai ferisce.
(Charles Dickens)

Charles Dickens è stato uno scrittore, giornalista e reporter di viaggio britannico. Nacque a Portsmouth nel Regno Unito il 7 febbraio nel 1812 e morì a Higham il 9 giugno del 1870.

Dickens all’età di quindici anni entra come praticante in uno studio legale, ma la professione non gli piace e quindi inizia a studiare stenografia, mentre inizia a frequentare i teatri londinesi. Successivamente intraprende il mestiere di cronista, lavoro che gli permette di viaggiare in tutta la Gran Bretagna. Nel 1836 pubblica il suo primo romanzo che s’intitola “I quaderni postumi del Circolo Pickwick” il libro che lo rende subito famoso nel panorama della narrativa inglese. Da qui inizia la sua carriera di scrittore, che lo porterà a pubblicare dei veri bestseller come Oliver Twist, David Copperfield, Tempi difficili, Grandi speranze e il celeberrimo Canto di Natale .

Condividilo:

Erasmo da Rotterdam : Il Cuore ha sempre ragione

Osservate con quanta previdenza la Natura,
madre del genere umano,
ebbe cura di spargere ovunque un pizzico di follia.
Infuse nell’uomo più passione che ragione,
perché tutto fosse meno triste.
Se i mortali si guardassero da qualsiasi rapporto con la saggezza,
la vecchiaia neppure ci sarebbe.
Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati,
godrebbero felici di un’eterna giovinezza.
La vita umana non è altro che un gioco della Follia.
Il Cuore ha sempre ragione
(Erasmo da Rotterdam)

Erasmo da Rotterdam . Rotterdam , 1466 - Basilea ,1536 .

Erasmo da Rotterdam . Rotterdam , 1466 – Basilea ,1536 .

Questa citazione è tratta dall’Elogio della Follia di Erasmo da Rotterdam.

Chi era Erasmo da Rotterdam ? Erasmo da Rotterdam è stato un filosofo e teologo olandese , vissuto a cavallo tra il XV e il XVI secolo. Fu un grande umanista di ispirazione cristiana , tanto da essere tra i massimi esponenti del cosiddetto Umanesimo Cristiano , che intendeva valorizzare il rapporto individuale e personale dell’uomo con Dio senza scendere nella visione radicale di Lutero . Tra le sue principali opere c’è , appunto , l’Elogio della Follia , da cui è tratta questa citazione.

Condividilo: