Quello che muove il mondo non è l’amore, e nemmeno il denaro, ma la sensazione di inferiorità, e le emozioni negative che ne derivano

Condividilo: