Se un giorno non avrai voglia di parlare con nessuno, chiamami: staremo in silenzio.
Gabriel Garcìa Marquez

 

Gabriel José de la Concordia Garcìa Màrquez, detto Gabo, nacque ad Aracataca, nel 1927 e morì a Città del Messico, nel 2014.

Egli fu uno scrittore, saggista e giornalista colombiano naturalizzato messicano.

Gabo viene ricordato soprattutto come importante esponente del realismo magico, grazie al suo stile scorrevole e ricco di amara ironia, dove la fantasia si intreccia spesso alla realtà e la leggenda alla storia.

Ricordiamo la sua opera più importante “Cent’anni di solitudine”, che venne dichiarata, dal IV Congresso Internazionale della Lingua Spagnola del 2007, la seconda opera in lingua spagnola più importante mai scritta sino a quel momento, dopo il “Don Chisciotte della Mancia” di Miquel de Cercantes.

Ricordiamo poi il premio Nobel per la Letteratura, preso nel 1982.

Condividilo: