Due tette conversano con un pene e dicono: “Stiamo tutto il giorno nel reggiseno strette poi la sera quando ci lasciano libere ci strizzano ci mordono non e’ giusto”. Il pene allora risponde e dice: “E io allora cosa devo dire, sto tutto il giorno chiuso nelle mutande, ho un vicino puzzolente, la sera quando mi liberano, mi sbattono in un ascensore buio e mi fanno fare su e giu’ fino a che non vomito”.

Condividilo: