Caro amico,
è passato un altro anno che, come gli altri, ci ha regalato cose belle e meno belle, gioie e momenti tristi.
Riflettevo su una cosa.
Le prime, le gioie dico, le condividi un po’ con tutti.
Le seconde, e mi riferisco ai momenti tristi, li “regali” agli amici, quelli veri e solo a quelli; perché solo loro ti possono capire e starti vicino, anche se sono lontani centinaia di chilometri.
L’augurio è che questi momenti siano sempre meno frequenti.
La consapevolezza è che avrò sempre un amico che potrà ascoltarmi se così non fosse.
Auguri di cuore.

Condividilo: