Capodanno (da capo d’anno) è il primo giorno dell’anno nuovo. Nel mondo moderno esso si festeggia il 1º gennaio del calendario gregoriano ed è un giorno di festa.

Per chi segue invece il calendario giuliano, come alcune chiese ortodosse, l’inizio dell’anno si celebra il 14 gennaio nel calendario gregoriano.

Ma le origini? Era anticamente la festa dedicata al dio Giano.

In Europa? Durante il periodo medievale si usava il calendario giuliano, ingenerando un’ampia diversità: in Inghilterra e in Irlanda, dal 1300 fino al 1752, il Capodanno si celebrava il 25 marzo (ovvero il giorno dell’Incarnazione).

In Spagna fino all’inizio del 1600 la festa cadde nel 25 dicembre, mentre In Francia fino al 1564 il Capodanno cadeva la Domenica di Resurrezione.

E in Italia? A Venezia fino al 1797 il nuovo anno si festeggiava il 1º marzo; in Puglia ed in Calabria si seguiva lo stile bizantino (ossia per il 1º settembre si festeggiava l’inizio dell’anno).

Confusi? Forse anche loro. Ecco perché nel 1691 papa Innocenzo XII stabilì che l’anno iniziava il 1º gennaio. L’adozione del calendario gregoriano fece il resto.

E quindi non ci resta che augurarvi Buon Capodanno come lo conoscete!

Condividi:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+


Sottopagine:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>