“…Portami ovunque, portami al mare, portami dove non serve sognare…”

Luciano Ligabue: “…Portami ovunque, portami al mare, portami dove non serve sognare…”

“…Portami ovunque,
portami al mare,
portami dove non serve sognare…”
 (Luciano Ligabue, Il Centro del Mondo)

Artista, cantautore, regista e scrittore straordinario, Luciano Ligabue, dapprima assieme a diversi gruppi musicali e successivamente come solista, è ad oggi una tra le più grandi star italiane, che con le sue canzoni ‘poetiche’ è riuscita a conquistare generazioni completamente diverse tra loro.

Questa frase è tratta dalla canzone Il centro del mondo”, brano pubblicato come singolo il 9 maggio 2008, ed inserita in seguito in Secondo tempo, seconda parte del greatest hits del cantautore.

Il video de “Il centro del mondo” è stato prodotto dalla Angelfilm di Marco Salom, e diretto da Marco Salom e Cosimo Alemà. Girato a Barcellona, in mezzo ad una affollatissima strada.  Qui un ragazzo e una ragazza si prendono per mano e chiudono gli occhi; ogni volta che li riaprono si trovano sempre in un luogo e tempo diversi. Si alternano sequenze di Ligabue ed il suo gruppo che esegue il brano.

Il Centro del Mondo” è una tra le canzoni d’amore più positive di Luciano. Quando si ama si è al centro del mondo della persona amata, e viceversa. Qualunque cosa si faccia, ovunque ci si trovi, sarà sempre lo stesso, proprio perché si è insieme.

Di seguito il video del brano “Il Centro del Mondo” :

Condividilo:

“…E ci siamo mischiati la pelle, le anime, le ossa. Ed appena finito ognuno ha ripreso le sue…”

Luciano Ligabue: “…E ci siamo mischiati la pelle, le anime, le ossa. Ed appena finito ognuno ha ripreso le sue…”

“…E ci siamo mischiati la pelle, le anime, le ossa.
Ed appena finito ognuno ha ripreso le sue…”
( Luciano Ligabue , L’odore del Sesso )

Il grande artista Luciano Ligabue vede i suoi esordi con il singolo Sogni di Rock’n’roll pubblicato in un album del cantautore e autore emiliano Pierangelo Bertoli, nel 1988.

Questa frase è tratta dalla canzone “L’odore del sesso”, estratto come secondo singolo dell’album Miss Mondo, pubblicato nel 1999. Questo testo ha vinto il Premio Lunezia 2000, consegnato al cantautore a luglio dello stesso anno.

Il video musicale vede Ligabue cantare in una sala durante una cena elegante. A capotavola una ragazza annoiata che invece di interessarsi ai commensali attorno a lei sembra molto più attratta dall’esibizione del cantante. Alla fine del video i due si incontrano sotto il tavolo, fra l’indifferenza di tutti gli altri.

Il testo di questa canzone racconta il contrasto tra razionalità e istinto. Ragione ed emozioni. Cervello e cuore. In un continuo contrapporsi tra ciò che dobbiamo e ciò che vogliamo fare. Svelando i nostri istinti più nascosti e quelli che, spesso, siamo costretti a tenere celati.

Di seguito il video del brano “L’Odore del Sesso” :

Condividilo:

"…Te la godevi ad occupare tutte le mie fantasie…”

Luciano Ligabue: “Te la godevi ad occupare tutte le mie fantasie.” ( Eri Bellissima)

“…Te la godevi ad occupare tutte le mie fantasie…”
(Eri bellissima – Luciano Ligabue)

Grande artista degli ultimi cinquant’anni, Luciano Ligabue inizia la sua esperienza artistica nelle radio locali della provincia emiliana (da Radio Attiva a Mondoradio Rock Station) per approdare, poi, alla sua prima band, gli Orazero, negli anni ’80.  Questa frase è tratta dalla canzone Eri bellissima, facente parte dell’album Fuori come va, pubblicato nel 2002.

Il testo parla dell’incontro con un amore giovanile che, purtroppo, non ha avuto seguito. Musicalmente è una canzone malinconica e triste, che accompagna perfettamente il tema centrale del racconto.

La frase fa riferimento al fatto che l’artista fosse costantemente in balia della ragazza che gli piaceva, senza possibilità di scegliere se pensarla oppure no. Lei occupava la sua testa in qualsiasi tipo di fantasia, che lui volesse o meno.

Di seguito il video del brano “Eri Bellissima” :

Condividilo:

"...Sei bella che fai male, sei bella che si balla come vuoi tu..."

Luciano Ligabue: “…Sei bella che fai male, sei bella che si balla solo come vuoi tu…”

“…Sei bella che fai male,
sei bella che si balla
solo come vuoi tu…”
(Luciano Ligabue, Ho perso Le parole)

Cantante, autore, regista, scrittore, Luciano Ligabue può ormai considerarsi l’incarnazione del rock italiano. Nato a Correggio nel 1960, oggi conosciuto più comunemente come Ligabue, o Liga.

Questa frase di Luciano Ligabue è tratta dalla canzone Ho perso le parole, facente parte, assieme a “Metti in circolo il tuo amore” e “Siamo in onda”, della Colonna Sonora del suo primo film da regista Radiofreccia.

Questa canzone, così come molte altre facenti parte della Colonna Sonora, ha strettamente a che fare col mondo della droga e, ovviamente, con il film. Le parole si perdono davanti cose cui non si può far più nulla, come la morte.

Di seguito il video del brano “Ho perso le parole” :

Condividilo:

“È questa sensibilità che ci frega. Questo vizio di lasciare il cuore dappertutto. Anche dove non serve."

Vasco Rossi: “È questa sensibilità che ci frega. Questo vizio di lasciare il cuore dappertutto. Anche dove non serve.”

“È questa sensibilità che ci frega.
Questo vizio di lasciare
il cuore dappertutto.
Anche dove non serve.”
 (Vasco Rossi)

Vasco Rossi, noto anche con l’appellativo ‘Blasco’, nato nel 1952 a Zocca, è considerato ancora oggi una tra le più grandi rockstar italiane di tutti i tempi.

Come ricorda una sua canzone (“Voglio una vita spericolata“), Vasco non è mai stato una persona ‘comune’, adattabile alle convenzioni o agli schemi sociali. Sempre stato ribelle e con una vena creativa imponente, il cantante ha sempre cercato di soddisfare, con i suoi testi, la gran voglia d’espressione e manifestazione del suo modo d’essere così particolare e ricercato.

Ha una straordinaria capacità di esprimere ogni sentimento così delicatamente ma, al tempo stesso, gridandolo al mondo intero con i suoi testi e la sua voce graffiata.

Ma quella che compare dai suoi testi non è solo spasmodica aggressività, bensì anche particolare sensibilità d’animo e questa sua citazione, sopra dimostrata, lo dimostra ampiamente.

Condividilo:

"A parte che ho ancora il vomito per quello che riescono a dire. Non so se son peggio le balle oppure le facce che riescono a fare." ( Luciano Ligabue )

Ligabue: Ho ancora il vomito per quello che riescono a dire. Non so se son peggio le balle oppure le facce che riescono a fare.

“A parte che ho ancora il vomito
per quello che riescono a dire.
Non so se son peggio le balle
oppure le facce che riescono a fare.

( Luciano Ligabue )

Questa frase di Luciano Ligabue è tratta dalla canzone Niente Paura, dell’album Primo Tempo . L’album è stato pubblicato nel 2007 e raccoglie tutti i singoli pubblicati da Ligabue dal 1990 al 1995 , più due inediti : uno è appunto “Niente Paura” e “Buonanotte all’Italia” . La frase tratta il tema della maldicenza, del pettegolezzo, delle bugie e delle frasi dette alle spalle, che torna spesso nelle canzoni di Ligabue.

Di seguito il video della canzone Niente Paura :

Condividilo:

“È come prima? No si è montato” ognuno sceglie la tua verità." ( Luciano Ligabue )

Ligabue: abbiamo chi ci da il voto, ci vuol spiegare come si fa. “È come prima? No si è montato”, ognuno sceglie la tua verità.

“E poi abbiamo
chi ci da il voto
e ci vuol spiegare come si fa.
“È come prima? No si è montato”
ognuno sceglie la tua verità.”

( Luciano Ligabue )

Questa frase di Luciano Ligabue è tratta dalla canzone Tra Palco e Realtà, dell’album Su e Giù da un Palco. L’album è stato pubblicato nel 1997 e raccoglie per gran parte brani live suonati durante il tour “Buon compleanno Elvis” dell’estate 1996. L’album contiene anche tre inediti : oltre , appunto, al brano “Tra Palco e Realtà” , “Il giorno di dolore che uno ha” e “Ultimo tango a Memphis” .

Di seguito il video della canzone :

Condividilo:

Conosco le certezze dello specchio. E il fatto che da quelle non si scappa. E ogni giorno mi è più chiaro che quelle rughe sono solo i tentativi che non ho mai fatto. ( Luciano Ligabue )

L.Ligabue: Conosco le certezze dello specchio. E il fatto che da quelle non si scappa.

Conosco le certezze dello specchio.
E il fatto che da quelle non si scappa.
E ogni giorno mi è più chiaro
che quelle rughe sono solo
i tentativi che non ho mai fatto.

( Luciano Ligabue )

Questa frase di Luciano Ligabue è tratta dal brano “Siamo chi siamo” , contenuto nell’Album “Mondovisione” , pubblicato nel 2013 . Ligabue è nato a Correggio in provincia di Reggio Emilia nel 1960 ed è uno dei più grandi cantautori italiani. Il tema del tempo è da sempre uno dei temi delle canzoni di Ligabue e , curiosità , torna anche nel video di “Siamo chi Siamo” .

Il video ritrae infatti sullo sfondo una serie di scritte sui muri ( trattasi di scritte reali , che sono state fotografate dagli autori per montare il video ) e una di queste recita :

Il tempo fugge , ma ndo cazzo va ?

Il tempo fugge, ma ndo cazzo va..

Il tempo fugge, ma ndo cazzo va.

Questo il video completo di Siamo Chi Siamo :

Di seguito il video :

Condividilo:

L'amore conta. Conosci un altro modo per fregar la morte ? ( Luciano Ligabue )

Ligabue: “L’amore conta, conosci un altro modo per fregar la morte?”

L’amore conta.
Conosci un altro modo per fregar la morte ?
( Luciano Ligabue )

Questa frase di Luciano Ligabue è tratta dalla canzone “L’amore conta” , che fa parte dell’album “Nome e Cognome” pubblicato nel 2005.

Luciano Ligabue è nato a Correggio, in provincia di Reggio Emilia, il 13 marzo 1960: è un cantautore, musicista, regista, produttore cinematografico. Ha collezionato nella sua carriera trentennale una sessantina di premi per la sua attività musicale, cinque per il suo lavoro da scrittore ed anche dodici onorificenze per le sue opere in generale.

I temi “amore” e “morte” sono molto ricorrenti nelle canzoni di Ligabue e, in generale, il connubio e la relazione tra l’amore e la morte sono molto frequenti nella musica, nel cinema, nella letteratura e nella religione. Non a caso si utilizza spesso la locuzione “amore eterno” a sottolineare che il sentimento dell’amore ( non necessariamente quello tra due partner ) trascende la morte.

Pensiamo ad esempio al cristianesimo dove “Dio è Amore” e tramite verso l’eternità o alle religioni orientali. Secondo il mistico indiano Osho :

L’amore è l’unica esperienza che trascende il tempo.
Ecco perché gli amanti non hanno paura della morte:
l’amore non conosce morte alcuna.

Anche autori laici hanno sottolineato questo legame. Una delle frasi di commiato più celebri in un’ottica laica è che “Nessuno muore finché vive nel cuore di chi resta” e lo stesso Ugo Foscolo aveva celebrato la “celeste corrispondenza di amorosi sensi” nei suoi “Sepolcri” :

Celeste è questa
corrispondenza d’amorosi sensi,
celeste dote è negli umani; e spesso
per lei si vive con l’amico estinto
e l’estinto con noi.

 

Condividilo:

Io sono convinto che bisogna crederci, bisogna correre il rischio di essere illusi, bisogna correre il rischio di passare per ingenui, ma bisogna crederci. ( Luciano Ligabue ) .

Ligabue : Bisogna crederci, bisogna correre il rischio di essere illusi, bisogna correre il rischio di passare per ingenui, ma bisogna crederci.

Io sono convinto che bisogna crederci, bisogna correre il rischio di essere illusi, bisogna correre il rischio di passare per ingenui, ma bisogna crederci.

( Luciano Ligabue ) .

Questa citazione di Ligabue non è estratta da una canzone del cantautore di Correggio , ma è l’introduzione alla canzone “Il Mago Walter” che Ligabue ha fatto allo Stadio di San Siro nel 1997 in occasione del Tour “Su e Giù da un Palco”.

La citazione completa è la seguente : Ragazzi sono convinto che bisogna crederci. Bisogna correre il rischio di passare per illusi, bisogna correre il rischio di passare per ingenui, ma bisogna crederci; e allora io continuo a credere alla storia di quel mio amico che m’ha detto che una volta in casa sua, di fronte al suo cane, gli è successa una magia così splendida che per una cosa del genere , comunque , è valsa la pena vivere.

Questo il video della presentazione della canzone tratto dal concerto :

Condividilo:

Se non ci credi non speri , se non speri non ci provi , se non ci provi non cambierà mai un cazzo. ( Luciano Ligabue )./blockquote>

Luciano Ligabue : Se non ci credi non speri , se non speri non ci provi , se non ci provi non cambierà mai un cazzo

Se non ci credi non speri , se non speri non ci provi , se non ci provi non cambierà mai un cazzo.

( Luciano Ligabue ).

Questa frase di Luciano Ligabue viene erroneamente citata come facente parte del testo di qualche canzone , invece venne pronunciata da Ligabue ai fan alla tappa di Campovolo ( Reggio Emilia ) del 12 Settembre 2002 del tour LigaLive – Stadi.

Luciano Ligabue , Correggio ( Reggio Emilia ) - 1960

Luciano Ligabue , Correggio ( Reggio Emilia ) – 1960

Luciano Ligabue è un cantautore , musicista , regista e scrittore italiano. Nato a Correggio ( Reggio Emilia ) nel 1960 . Ha pubblicato il suo primo album “Ligabue” , nel 1990 , mentre nel cinema ha esordito con Radio Freccia , nel 1998.<

Condividilo:

Ligabue: è tutto scritto ed è qui dentro e viene tutto via con me. Frase per tatuaggi

E’ tutto scritto
ed è qui dentro
e viene tutto via con me.

( Luciano Ligabue ) 

Questa citazione di Ligabue , che viene spesso utilizzata come frase per tatuaggi , è tratta dalla canzone “Atto di Fede” tratta dall’Album Arrivederci Mostro , pubblicato nel Maggio 2010.

La frase ritorna più volte nel brano “Atto di Fede” e in particolare in questi passaggi :

[…]

ho visto in sala parto
la potenza delle cose.
È tutto scritto ed è qui dentro
e viene tutto via con me.
Tu che cosa vedi?
C’è ancora un orizzonte lì con te?

[…]

Ho visto la bellezza
che ti spacca il cuore
e occhi come il mare
nel momento del piacere.

È tutto scritto ed è qui dentro
e viene tutto via con me.
Tu che cosa vedi?
C’è ancora un orizzonte lì con te?

[…]

Questo il video della canzone , a seguire alcuni tatuaggi che utilizzano questa canzone :

Di seguito alcune immagini di tatuaggi che impiegano questa frase di Ligabue , idee per tatuarsi una frase ideale per persone riflessive e non scontate, che non esternano a chiunque i propri pensieri e sentimenti più importanti :

Tatuaggio sul braccio con la frase di Ligabue "E' tutto scritto ed è qui dentro e viene tutto via con me"

Tatuaggio sul braccio con la frase di Ligabue “E’ tutto scritto ed è qui dentro e viene tutto via con me”

Tattoo sul fianco con la frase di Ligabue "E' tutto scritto ed è qui dentro e viene tutto via con me"

Tattoo sul fianco con la frase di Ligabue “E’ tutto scritto ed è qui dentro e viene tutto via con me”

Condividilo:

Ligabue: "C'è un posto dentro te in cui fa freddo, è il posto in cui nessuno è entrato mai." ( Quella che non sei )

Ligabue: “C’è un posto dentro te in cui fa freddo, è il posto in cui nessuno è entrato mai.” ( Quella che non sei )

“C’è un posto dentro te in cui fa freddo

è il posto in cui nessuno è entrato mai.”

( Luciano Ligabue , Quella che non sei)

Questa frase di Luciano Ligabue è tratta dalla canzone Quella che non sei, dell’album Buon Compleanno Elvis. L’album è stato pubblicato nel 1995.

La frase viene spesso utilizzata anche nei tatuaggi, insieme ad un’altra frase simile della canzone :

“C’è un posto dentro te che tieni spento

è il posto in cui nessuno arriva mai.”

Eccone un esempio, per chi fosse alla ricerca di idee per tatuaggi :

Tatuaggio Quella che Non sei

Di seguito il video della canzone, nella versione live :

Condividilo:

"Torno tra un momento, cerco un argomento, recitare la mia parte. Perché c'è sempre una parte da recitare ... ... si farebbe molto prima se lei tornasse vestita soltanto del bicchiere." ( Luciano Ligabue )

Ligabue: C’è sempre una parte da recitare… si farebbe molto prima se lei tornasse vestita soltanto del bicchiere.

“Torno tra un momento,
cerco un argomento,
recitare la mia parte.

Perché c’è sempre una parte da recitare …

… si farebbe molto prima se lei tornasse vestita soltanto del bicchiere.”

( Luciano Ligabue )

Questa frase di Luciano Ligabue è tratta dalla canzone Bambolina e Barracuda, dell’album Ligabue. L’album è stato pubblicato nel 1990.  Questa frase del brano viene spesso proposta in versione live nei concerti , che Ligabue di volta in volta modifica cambiando parole e accordi.

Una versione molto nota, tratta dall’album live Su e Giù da un Palco del 1997 , registrato durante il tour dell’estate ’96 , recita così :

“Torno tra un momento,
cerco un argomento,
recitare la mia parte.

Già, perché c’è sempre una parte da recitare …

… si un secolo prima per lui e per lei , se lei tornasse vestita soltanto del bicchiere.”

Di seguito il video della canzone , sia nella versione originale che in quella live :

Condividilo: